Microsoft: Windows 8 dice addio al playback DVD, parola di Sinofsky

Come ben sapete Microsoft ha reso disponibile, fin dai tempi di Windows Xp, la riproduzione di supporti digitali DVD come funzionalità integrata in Windows Media Player. E’ pur vero che, all’interno di Windows 7, è presente Windows Media Center tra le varie applicazioni preinstallate sul sistema operativo. Tutto ciò, in Windows 8, è destinato a cambiare.

Infatti, secondo una recente news sul blog di Microsoft, Windows Media Center sarà installabile (ovviamente previo acquisto di un pacchetto applicativo, tale “Windows Media Center Pack”) soltanto sulle versioni Pro di Windows 8. In realtà anche chi parte da Windows 8 di base (quello, di norma, installato dai produttori) potrà acquistare ed installare Windows Media Center, a patto di acquistare, però, il “Windows 8 Pro Pack“, che trasformerà la licenza del vostro Windows 8 in Windows 8 Pro. La domanda che sorge spontanea è: “Ma quanto mi verrà a costare?”. Nessuna ipotesi di prezzo, per il momento, ma semplicemente ragionando si può concludere che il Windows 8 Pro Pack avrà un prezzo decisamente più elevato del Windows Media Center Pack

Ma la cosa che fa notizia non è questa. Sempre secondo il post che vi ho citato poc’anzi, Windows 8 avrà un’ulteriore novità per il suo player di default:

Globally, DVD sales have declined significantly year over year and Blu-ray on PCs is losing momentum as well. Watching broadcast TV on PCs, while incredibly important for some of you, has also declined steadily. These traditional media playback scenarios, optical media and broadcast TV, require a specialized set of decoders (and hardware) that cost a significant amount in royalties. With these decoders built into most Windows 7 editions, the industry has faced those costs broadly, regardless of whether or not a given device includes an optical drive or TV tuner. [...]

In pratica ciò che Sinofsky ha voluto dire è semplicemente che il mercato dei DVD è in discesa, e mantenere il supporto nativo all’interno del sistema operativo costa molto, in termini di codecs, drivers, e – alle volte – anche hardware: meglio orientarsi su decoders web-based.

Questo significa, detto a chiare lettere, che il player multimediale del prossimo sistema operativo made in Redmond non supporterà il playback DVD: niente più riproduzione dei supporti DVD per Windows Media Player, a partire da Windows 8.

Ovviamente a questo si potrà ovviare acquistando la licenza di Windows Media Center: potrete tranquillamente utilizzare questa suite multimediale per riprodurre i vostri supporti digitali (occhio: il Media Center si, ma… il Media Player no!). Si parla anche di offrire ottime alternative sul Market per sopperire all’handicap, se così vogliamo definirlo, di Windows Media Player (ma noi, utenti maliziosi e malpensanti, su questo non avevamo dubbio alcuno…).

Non disperate, però, non sarete costretti a pagare dollaroni (oltre a quelli che, già di norma, si sborsano per la licenza del sistema operativo) per riprodurre i vostri DVD: su Windows 8 potrete sempre installare ed utilizzare programmi multimediali di terze parti, questo non ve lo vieta nessuno. Come non citare, ad esempio, il completissimo e comodo VideoLAN VLC?

Rispondi