Disponibile il jailbreak untethered per iOS 6.1 [Evasi0n Tool Guida]

evasion logo

Il team Evad3rs ha rilasciato da pochi minuti evasi0n, il tool che ci permetterà di effettuare il jailbreak per iOS 6.1. Ecco come procedere per ottenere lo sblocco del vostro terminale.

Preparare il dispositivo al jailbreak.

Effettuare il backup del dispositivo

Il primo passo verso l’ esecuzione del jailbreak è il salvataggio dei dati presenti sul proprio dispositivo. Nonostante iCloud dia la possibilità di salvare una copia del proprio backup, prima di avviare la procedura relativa al jailbreak, vi consigliamo di effettuare un backup attraverso iTunes, così da avere una copia del contenuto del dispositivo sul proprio computer. Il backup sarà fondamentale nel caso qualcosa dovesse andare storto durante l’ esecuzione di evasi0n, ma anche per ripristinare i dati una volta effettuato l’eventuale upgrade ad iOS 6.x.

Per coloro i quali sono già esperti del mondo jailbreak (o che comunque dispongono già di un dispositivo jailbroken), è possibile effettuare il backup direttamente dal dispositivo attraverso il tweak PKGBackup disponibile su Cydia Store al prezzo di 9.99 $. A differenza del backup tramite iTunes, quello eseguito con PKGBackup includerà all’ interno dello stesso file non solo i dati relativi ad app, messaggi, contatti, foto, ecc., ma anche tutti quelli non ufficiali installati attraverso Cydia, come tweak ed app. Il backup potrà, poi, essere salvato direttamente sul dispositivo, o su Dropbox o SkyDrive. Consiglio: per ridurre al minimo gli eventuali danni, è preferibile effettuare in ogni caso anche un backup da iTunes.

Aggiornare il dispositivo ad iOS 6.1

Anche se evasiOn dovrebbe essere compatibile con tutte le release di iOS 6 (ossia 6.0, 6.0.1, 6.0.2 e 6.1), entro breve Apple potrebbe rilasciare un aggiornamento ad iOS 6.1.1 per rendere di nuovo impossibile il jailbreak. Per questa ragione è consigliabile installare l’ ultima versione del firwmare disponibile (iOS 6.1) prima che non sia più possibile. Come suggerito da MuscleNerd, uno degli sviluppatori del tool, è consigliato effettuare l’aggiornamento non attraverso il sistema OTA (over-the-air) – ovvero attraverso il dispositivo -, bensì mediante un ripristino dal proprio computer.

Dunque, è bene procedere in questa maniera:

 Scaricare il firmware di iOS 6.1 relativo al proprio dispositivo:

Collegare il dispositivo al computer e da iTunes effettuare il backup.

Sempre da iTunes premere Ripristina iPhone/iPad/iPod touch tenendo premuto contemporaneamente su Mac il tasto Alt e su Windows il tasto Shift, dopodichè selezionare il firmare appena scaricato.

Infine, selezionare Ripristino da iTunes e ripristinare il bakckup effettuato in precedenza.

Dopo aver effettuato le fasi per la preparazione del dispositivo, siamo pronti per eseguire il tool:

1)      Scaricate il tool evasi0n da questo link.

2)      Estraete il file in una cartella del desktop ed eseguitelo con Privilegi di Amministratore

3)      Collegate il dispositivo ed assicuratevi che iTunes non sia in esecuzione

4)      Cliccate sul pulsante Jailbreak e attendete la fine della procedura

5)      Il device potrebbe riavviarsi alcune volte (è normale, non preoccupatevi). Alcune fasi, soprattutto la seconda, possono essere particolarmente lunghe ( 2-5 minuti).

6)    Al termine della fase due, dovrete sbloccare il vostro device ed avviare la nuova icona per il jailbreak che sarà comparsa sulla SpringBoard. Cliccatela una sola volta. Si aprirà e chiuderà rapidamente, ed il processo andrà avanti in modo automatico.

7)     Il processo si concluderà con alcuni respring (riavvii) della home. Quando sarà completo, il dispositivo resterà sulla schermata di blocco e sarà pronto all’uso.

A questo punto potete godervi il vostro iOS 6 jailbroken by Eva3ders Team.

Salvare l’ SHSH di iOS 6.1.

Una volta installato iOS 6.1 sul dispositivo, sarà necessario salvare una copia dell’ SHSH (ossia la firma digitale del dispositivo), così da poter effettuare i futuri eventuali ripristini del dispositivo senza avere la necessità di installare l’ ultima versione del firmare (che presto potrebbe non essere più la 6.1), rendendo impossibile effettuare nuovamente il jailbreak (almeno fino al rilascio di un nuovo tool).

Per salvare l’ SHSH del dispositivo è necessario:

  • installare sul proprio computer l’ ultima versione del tool TinyUmbrella (disponibile sia per computer Windows che Mac)
  • collegare il dispositivo al computer ed avviare il tool
  • togliere la spunta da Request SHSH from Cydia
  • salvare la firma digitale cliccando su Save SHSH

 Bene, è davvero tutto!


Visita lo Shop ufficiale di Chimera Revo: troverai tantissimi accessori e gadget per telefonia e PC, oltre a smartphone e tablet. Ti aspettiamo!


11 Commenti

  1. Stord

    Cosimo Nigrelli Android, Blender, Linux user. Fautore convinto dell’open source e paladino del software libero:

    Estraete il file in una cartella del desktop ed eseguitelo con Privilegi di Amministratore

    Collegate il dispositivo ed assicuratevi che iTunes non sia in esecuzione

    Cosa c’e’ di sbagliato in queste frasi???

    Rispondi
    • Tanino Rulez

      Nulla, cosa c’è di sbagliato? Ah sì, un utente Linux/Android non può scrivere di Apple? Sai, se hai un blog di tecnologia devi avere una mente aperta a tutto e non seguire solo gli schemi mentali ed essere chiuso. Almeno qui noi operiamo così :)

      Rispondi
      • Brau

        Non vorrei difendere Stord, ma la nota storta è il fatto che un “paladino del software libero” dia istruzioni su come usare un programma Windows per un dispositivo Apple, cose che col “software libero” c’entrano poco una mazza…
        Beh, io dico che chi ama il pinguino non deve per fare per forza il fondamentalista, anzi, un “paladino del software libero” inteviene anche lì dove ci sono dei dispositivi da liberare dalla morsa dei software chiusi… Quindi, non ci vedo nulla di male :-)

        P.S.: per dirla tutta, lo stesso tool dell’articolo è disponibile anche per Linux…

        Rispondi

Rispondi