Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia http://www.chimerarevo.com Il sito di tecnologia senza peli sulla lingua: recensioni, guide, news e approfondimenti dal Mondo della tecnologia. Fri, 31 Oct 2014 20:05:18 +0000 it-IT hourly 1 Xiaomi terzo produttore di smartphone al Mondo? No, è il connubio Motorola/Lenovo http://www.chimerarevo.com/smartphone/xiaomi-terzo-produttore-mondo-motorola-lenovo-179465/ http://www.chimerarevo.com/smartphone/xiaomi-terzo-produttore-mondo-motorola-lenovo-179465/#comments Fri, 31 Oct 2014 20:04:18 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179465 Due giorni fa l’azienda cinese Xiaomi conquistava il terzo posto nella classifica delle quote di mercato mondiali raggiungendo un ottimo obiettivo in pochissimo tempo grazie al buon lavoro svolto sin ora. Perlomeno è quanto ci hanno fatto credere, visto che … Continua

L'articolo Xiaomi terzo produttore di smartphone al Mondo? No, è il connubio Motorola/Lenovo appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Due giorni fa l’azienda cinese Xiaomi conquistava il terzo posto nella classifica delle quote di mercato mondiali raggiungendo un ottimo obiettivo in pochissimo tempo grazie al buon lavoro svolto sin ora. Perlomeno è quanto ci hanno fatto credere, visto che le statistiche vanno già aggiornate! Come vi abbiamo già comunicato ieri, Motorola Mobility è entrata a far parte in modo ufficiale della divisione Lenovo per un affare conclusosi a ben 2.9 miliardi di dollari.

Quale sono state le prime conseguenze di questo accordo? Beh, è bastata una semplice somma algebrica per affermare che Motorola + Lenovo dà come risultato “terzo posto nella classifica dei produttori di smartphone a livello mondiale”. Rick Osterloh, presidente di Motorola, in preda all’euforia del momento non ha resistito ed ha condiviso un tweet nel quale ha “trollato” Xiaomi per il suo breve soggiorno affianco ai due grandi capo-lista (Samsung ed Apple), scrivendo queste parole:

Rick_Osterloh_tweet

Un duro colpo per Lei Jun, CEO di Xiaomi, e soci? Forse sì ma non bisogna dimenticare che il colosso Cinese ha compiuto dei progressi incredibili in questi anni e che farà di tutto per spodestare “Lenovorola” che,  intanto, farebbe bene a guardarsi le spalle.

L'articolo Xiaomi terzo produttore di smartphone al Mondo? No, è il connubio Motorola/Lenovo appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/smartphone/xiaomi-terzo-produttore-mondo-motorola-lenovo-179465/feed/ 0
Microsoft rilascia il nuovo Outlook per Mac http://www.chimerarevo.com/apple/microsoft-rilascia-outlook-per-mac-179473/ http://www.chimerarevo.com/apple/microsoft-rilascia-outlook-per-mac-179473/#comments Fri, 31 Oct 2014 19:19:56 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179473 In questi giorni abbiamo visto trapelare in rete alcuni screenshot della nuova versione di Outlook per Mac, ma non di tutto il resto della suite Office. Oggi il motivo è chiaro: Outlook per Mac è di fatto pronto e già … Continua

L'articolo Microsoft rilascia il nuovo Outlook per Mac appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
In questi giorni abbiamo visto trapelare in rete alcuni screenshot della nuova versione di Outlook per Mac, ma non di tutto il resto della suite Office. Oggi il motivo è chiaro: Outlook per Mac è di fatto pronto e già disponibile al download per tutti gli iscritti ad Office 365 mentre il resto della suite Office sarà aggiornata nel corso del prossimo anno.

outlook-mac-1

Quello di oggi, di fatto, è il primo aggiornamento “maggiore” di Outlook per il sistema OS X da diverso tempo a questa parte. Come Microsoft fa sapere nel suo annuncio ufficiale, tra le migliorie della nuova versione del programma compaiono:

  • prestazioni ed affidabilità maggiori grazie al nuovo modello di threading e ai miglioramenti sul database;
  • un’interfaccia utente molto più usabile;
  • il supporto per la ricerca delle mail archiviate su Exchange;
  • il supporto per le notifiche in real-time delle email su Office 365 (push);
  • sincronizzazione più rapida con Exchange Web Services.

Oltre al nuovo client email, Microsoft ha dato informazioni sulle date di rilascio della futura versione di Office per OS X: ci sarà una beta pubblica di Office per Mac nella prima metà del 2015, mentre la release finale arriverà nella seconda metà del 2015. 

Se siete utenti Office 365 ed usate Mac OS X non vi resta che fiondarvi a scaricare il nuovo client: troverete le istruzioni per il download direttamente nella pagina ufficiale dell’annuncio.

L'articolo Microsoft rilascia il nuovo Outlook per Mac appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/apple/microsoft-rilascia-outlook-per-mac-179473/feed/ 0
Facebook è ora accessibile tramite TOR http://www.chimerarevo.com/internet/facebook-accessibile-tramite-tor-179470/ http://www.chimerarevo.com/internet/facebook-accessibile-tramite-tor-179470/#comments Fri, 31 Oct 2014 18:45:41 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179470 In tempi non molto lontani Facebook ha sorpreso un po’ tutti – o forse in realtà non troppo – con un colpo di coda che ha palesato l’intento del social network di venire incontro a coloro che tengono in qualche modo alla … Continua

L'articolo Facebook è ora accessibile tramite TOR appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
In tempi non molto lontani Facebook ha sorpreso un po’ tutti – o forse in realtà non troppo – con un colpo di coda che ha palesato l’intento del social network di venire incontro a coloro che tengono in qualche modo alla loro privacy: l’app Facebook Rooms per iOS permette agli utenti di chattare in maniera completamente anonima utilizzando stanze di discussione personalizzabili.

Ma ciò che Facebook ha deciso di presentare oggi permette di usare proprio il social network pur avvalendosi di uno dei meccanismi ritenuti più sicuri per la difesa della propria privacy – e, in particolare, ritenuto fondamentale da chi intende “fuggire” da una censura: stiamo parlando della rete TOR. 

facebook-onion

Il social network ha infatti lanciato oggi in via sperimentale un indirizzo .onion, di fatto accessibile esclusivamente da chi utilizza la rete TOR, che vi permetterà di usare il social network senza essere scambiati per un “bot” (e quindi bloccati) anche se coperti dall’anonimizzazione offerta da TOR.

Un modo per accedere a Facebook attraverso TOR senza perdere le protezioni crittografiche offerte dal TOR cloud.

Quindi che voi usiate un bundle, un demone TOR, Vidalia, TAILS o qualsiasi tipo di anonimato che si poggia sulla rete a cipolla, a partire da oggi potrete accedere a Facebook (soltanto versione desktop) tramite l’indirizzo https://facebookcorewwwi.onion/ senza essere scambiati per un bot.

Personalmente ho dovuto effettuare diversi tentativi prima che Facebook mi permettesse di loggare tramite il sovracitato indirizzo ma, come Facebook stessa ha specificato, si tratta di un esperimento che permetterà di migliorare sempre di più il servizio nel tempo e che, al momento opportuno, sarà esteso anche al mobile.

L'articolo Facebook è ora accessibile tramite TOR appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/internet/facebook-accessibile-tramite-tor-179470/feed/ 0
Ungheria: tassa su Internet sospesa dopo le pesanti proteste http://www.chimerarevo.com/internet/ungheria-tassa-internet-sospesa-dopo-pesanti-proteste-179464/ http://www.chimerarevo.com/internet/ungheria-tassa-internet-sospesa-dopo-pesanti-proteste-179464/#comments Fri, 31 Oct 2014 18:13:49 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179464 Per una “internet tax” che viene ce ne è sempre un’altra che se ne va. Vi abbiamo raccontato oggi come in Spagna sia stata formalizzata la cosiddetta “Google Tax” e vi abbiamo raccontato qualche giorno fa come l’Ungheria abbia approvato … Continua

L'articolo Ungheria: tassa su Internet sospesa dopo le pesanti proteste appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Per una “internet tax” che viene ce ne è sempre un’altra che se ne va.

Vi abbiamo raccontato oggi come in Spagna sia stata formalizzata la cosiddetta “Google Tax” e vi abbiamo raccontato qualche giorno fa come l’Ungheria abbia approvato una legge che impone il pagamento di 50 centesimi di euro in più per ogni GB di traffico generato.

Ungheria tassa Internet

Sebbene la legge ungherese andasse ad intaccare i fornitori di servizi e non gli utenti in prima persona, era molto probabile che questo “aumento” sarebbe andato in qualche modo a ripercuotersi sui consumatori finali che, previdenti, sono scesi in piazza ed hanno dato luogo ad una rumorosa protesta.

LEGGI ANCHE | L’Ungheria tassa Internet… un pericoloso precedente? 

Protesta che ha sortito l’effett odesiderato: il Primo Ministro ungherese Viktor Orban ha annunciato che la tassa non sarà introdotta poiché “le persone hanno messo in dubbio la razionalità” di questa misura, tuttavia ha comunque aggiunto che sarà indetto un Consiglio Nazionale a metà Gennaio per la regolamentazione e la tassazione di Internet.

Non si tratta quindi di un annullamento vero e proprio annullamento ma di una sospensione provvisoria; è comunque lecito pensare che, vista l’intensità delle proteste, la futura legge sulla regolamentazione di Internet – ammesso e non concesso che verrà effettivamente varata – avrà termini molto più “umani” e potenzialmente meno dannosi per l’utente finale.

Pericolo di un rischioso precedente scampato, per il momento…

L'articolo Ungheria: tassa su Internet sospesa dopo le pesanti proteste appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/internet/ungheria-tassa-internet-sospesa-dopo-pesanti-proteste-179464/feed/ 0
Migliorare la connessione WiFi: impostiamo il router http://www.chimerarevo.com/hardware/migliorare-la-connessione-wifi-guida-avanzata-179404/ http://www.chimerarevo.com/hardware/migliorare-la-connessione-wifi-guida-avanzata-179404/#comments Fri, 31 Oct 2014 17:08:38 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179404 Problemi con la connessione wireless di casa? La velocità di trasmissione è disturbata o intermittente? Nel nostro precedente articolo a riguardo abbiamo illustrato dei validi consigli per migliorare la connessione WiFi con alcuni semplici accorgimenti, dal cambio di canale wireless … Continua

L'articolo Migliorare la connessione WiFi: impostiamo il router appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Problemi con la connessione wireless di casa? La velocità di trasmissione è disturbata o intermittente? Nel nostro precedente articolo a riguardo abbiamo illustrato dei validi consigli per migliorare la connessione WiFi con alcuni semplici accorgimenti, dal cambio di canale wireless all’utilizzo di un extender per coprire con il segnale tutta la casa.

LEGGI ANCHE | Come migliorare la connessione Wi-Fi di casa

Oggi andremo un po’ oltre, vedremo come migliorare ulteriormente la connessione WiFi con alcune voci “avanzate” presenti in tutti i router moderni: basterà accedere al pannello di configurazione e raggiungere la scheda che vi permetterà di agire sui parametri nascosti per la connessione WiFi.

Per la guida userò un router D-Link, ma le voci sono simili anche su router WiFi di altre marche.

Migliorare la connessione WiFi

Raggiungiamo prima di tutto la scheda “Impostazioni avanzate Wireless” o simili: il nome varia in base al modello e alla marca, ma potrete riconoscerla subito grazie ad alcune delle voci presenti in essa.

migliorare la connessione wifi

Analizziamo una ad una le voci per capire meglio dove intervenire e cosa modificare.

Transmit Power

Indica la potenza massima espressa dall’antenna o dalle antenne del router per lanciare le onde elettromagnetiche del segnale wireless. Lasciamo ovviamente il valore su 100%.

Beacon Period

Indica l’intervallo di tempo tra due trasmissioni dell’identificativo di rete (SSID). Possiamo benissimo lasciare il valore di default (di solito 100).

RTS Threshold

Questo parametro indica la dimensione dei pacchetti che un segnale Request to Send (RTS, o richiesta di invio) deve utilizzare per l’invio all’unità wireless ricevente, prima che l’unità wireless che trasmette apra il canale delle comunicazioni.  Il valore di default va già molto bene, ma se abbiamo più di 4 client connessi allo stesso router potete provare ad abbassare leggermente la soglia (2306).

Fragmentation

Indica la grandezza di un frame “802.11”, il segnale viene suddiviso in segmenti e la grandezza di questi segmenti è dato da questo valore. Modificare questa voce è molto utile se la rete WIFI è disturbata o se si verificano numerose collisioni (molti computer nella rete o sulla stessa frequenza). Se vi ritrovate in questo scenario con molte reti vicine abbassate il valore fino a 2306, cercando di non scendere mai sotto i 2000.

DTIM Interval

Il delivery traffic indication message indica la frequenza con la quale l’AP (il router) avverte un device in sleep mode (per esempio uno smartphone con schermo spento) che c’è del traffico in arrivo per lui. Il valore di default è molto basso (1), il che è un bene nella maggior parte degli scenari. Se volete però aumentare un po’ la durata della batteria del vostro smartphone (fino al 30% in alcuni casi) potete impostare il valore su 3.

Preamble Type

Lo standard wireless 802.11 prevede un preambolo lungo e uno corto; il primo permette una sicura interoperabilità tra i dispositivi più vecchi, ma è meno efficiente e veloce. Il secondo è più efficiente ma i dispositivi che si connettono al router devono supportarlo. Se avete dispositivi prodotti dal 2006 in poi, conviene lasciare attiva la voce Short Preamble.

CTS Mode

Clear to Send. Utile in ambienti WiFi misti (n/g/b), impedisce che i dispositivi operanti su tipi di wireless diversi “collidano” tra di loro. Se avete dei client misti N e G, conviene attivarlo. Se avete tutti client che funzionano sotto un solo tipo di wireless (G, N o AC) meglio lasciarlo spento (tende a sovraccaricare il router).

Wireless Mode

Permette di scegliere il tipo di connessione wireless attiva sul nostro router. Cercate se possibile di usare un solo tipo di connessione (solo G, solo N o solo AC) per i migliori risultati, ma se avete vari tipi di client e non sapete se tutti sono compatibili con un solo standard lasciate il sistema “misto”.

Band Width

La larghezza di banda di ogni canale WiFi supportato dal nostro router. Di solito conviene lasciare i valori di default, che sono 20 MHz nel caso di router a 2.4 GHz (WiFi B/G ed draft-N) e 40 MHz nel caso di router a 5 GHz (router N e/o AC).

Evitate se possibile di usare le larghezze di bande “miste” (20/40 MHz) perché collidono spesso e causano interferenze a tutte le reti vicine, compresa la vostra, specie se operiamo a 2.4 GHz. È severamente sconsigliato usare i canali “40 MHz only” sullo spettro dei 2.4 GHz, pena la perdita di segnale ed interferenze ad ogni connessione (non è un caso che sia fuori specifica WiFi Alliance e molti produttori evitano di implemetarlo); i 40 MHz puri vanno usati solo nello spettro dei 5 GHz.

STBC

La codifica di Alamouti, anche conosciuta come space-time block coding, è una forma di codifica utilizzata nella trasmissione di dati via wireless. Questa codifica permette di ottenere un’alta qualità delle trasmissioni, mediante l’utilizzo di più antenne. Se il vostro router monta almeno due antenne, questa voce sarà presente nel pannello.

Attivandola le due antenne verranno utilizzate in maniera intelligente, inviando più trasmissioni della stessa informazione (lo stesso dato viene inviato da ogni antenna in doppia copia), informazioni che verranno selezionate in fase di ricezione dal client. In pratica, con due antenne in trasmissione e in presenza di fading (disturbi ed interferenze), si riesce a realizzare un sistema di trasmissione numerica in cui la probabilità di perdere l’informazione tende a zero.

Se avete tante reti wireless nei paraggi è molto conveniente lasciare attiva questa voce: la velocità massima ottenibile sarà leggermente più bassa, ma l’informazione arriverà sicuramente a destinazione anche in caso di fortissime interferenze (almeno uno dei due pacchetti gemelli arriverà al client).

20/40 MHz Coexist

Questa voce sarà attiva solo se avete selezionato la larghezza di banda mista “20/40 MHz”; permette di utilizzare entrambe le larghezze di banda riducendo al minimo le collisioni e le interferenze tra le due. Visto che sconsigliamo a prescindere di usare i canali a 40 MHz (anche in formato misto) sullo spettro dei 2.4 GHz e, se avete un router compatibile, di usare sullo spettro dei 5 GHz solo i canali a 40 MHz, questa voce è inutile nel nostro caso.

Short Guard Interval (GI)

In telecomunicazioni, l’intervallo di guardia viene utilizzato per garantire che le due o più trasmissioni distinte non interferiscano l’uno con l’altro. Di norma questo intervallo è di 0,8 ms, ma usando l’intervallo breve (short) possiamo abbassarlo a 0,4 ms per migliorare la velocità di trasmissione dei dati. Lasciamo questa voce sempre attiva.

L'articolo Migliorare la connessione WiFi: impostiamo il router appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/hardware/migliorare-la-connessione-wifi-guida-avanzata-179404/feed/ 0
Toshiba presenta i suoi notebook 17'' Qosmio X70 e Satellite P70 http://www.chimerarevo.com/hardware/toshiba-presenta-i-suoi-notebook-17-qosmio-x70-satellite-p70-179458/ http://www.chimerarevo.com/hardware/toshiba-presenta-i-suoi-notebook-17-qosmio-x70-satellite-p70-179458/#comments Fri, 31 Oct 2014 17:07:35 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179458 Toshiba ha oggi presentato due nuovi computer portatili dedicati sia al divertimento che al lavoro o alla produzione e che, grazie all’ottimo comparto hardware, si prestano ad eseguire anche operazioni che richiedono una grande potenza di calcolo: parliamo del Toshiba Qosmio X70 … Continua

L'articolo Toshiba presenta i suoi notebook 17'' Qosmio X70 e Satellite P70 appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Toshiba ha oggi presentato due nuovi computer portatili dedicati sia al divertimento che al lavoro o alla produzione e che, grazie all’ottimo comparto hardware, si prestano ad eseguire anche operazioni che richiedono una grande potenza di calcolo: parliamo del Toshiba Qosmio X70 e del Satellite P70, entrambi dotati di display FullHD da 17.3″ e di CPU Intel i7 Quad Core.

Toshiba Qosmio X70

Toshiba Qosmio X70

Come vi abbiamo accennato poc’anzi il comparto tecnico di questi due gioiellini è notevole: entrambi condividono buona parte della scheda tecnica e differiscono tra loro per scheda audio, colore e retroilluminazione della tastiera.

Toshiba Satellite P70

Toshiba Satellite P70

Ecco le specifiche tecniche che accomunano il Qosmio X70 ed il Satellite X70:

  • display da 17.3″ a risoluzione FullHD 1920 x 1080 con retroilluminazione LED;
  • processore Intel i7 Quad-Core di quarta generazione; 
  • fino a 16 GB di memoria RAM DDR3L;
  • fino a 2 TB di Hard Disk o 1 TB di SSHD (dispositivo a stato solido ibrido);
  • 2 porte USB 2.0, 2 porte USB 3.0, uscite HDMI e RGB, slot SD/SDHC, jack per cuffie e microfono e dispositivo di sicurezza Kensington;
  • WiFi Inel Dual Band Wireless-AC 3160, Bluetooth 4.0;
  • Webcam HD con doppio microfono;
  • dimensioni di 413 x 269 x 28.4 (fino a 33.1) mm;
  • peso pari a 2.9 KG;
  • sistema operativo Windows 8.1

Il Qosmio X70, nello specifico, dispone di

  • scheda video AMD Radeon R9 M265X con 4 GB di RAM dedicata GDDR5 e tecnologia AMD Enduro;
  • lettore ottico Blu-Ray BD-RE;
  • colore argento scuro con dettagli in rosso;
  • tastiera frameless con tasti a isola e retroilluminazione rossa.

Il Satellite P70 dispone invece di

  • scheda video AMD Radeon R9 M265X con 2 GB o 4 GB di RAM dedicata GDDR5 e tecnologia AMD Enduro;
  • lettore ottico Blu-Ray BD-RE o DVD Super-Multi drive;
  • colore dorato;
  • tastiera frameless con tasti a isola e retroilluminazione bianca.

Entrambi i notebook saranno disponibili sul mercato a partire da domani 1 Novembre al prezzo consigliato di 1699 euro (IVA inclusa) per il Qosmio X70 e di 1099 euro (IVA inclusa) per il satellite P70.

L'articolo Toshiba presenta i suoi notebook 17'' Qosmio X70 e Satellite P70 appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/hardware/toshiba-presenta-i-suoi-notebook-17-qosmio-x70-satellite-p70-179458/feed/ 0
Spagna, passa la ''Google Tax'': gli aggregatori dovranno pagare per pubblicare contenuti http://www.chimerarevo.com/internet/spagna-passa-google-tax-gli-aggregatori-dovranno-pagare-per-pubblicare-contenuti-179455/ http://www.chimerarevo.com/internet/spagna-passa-google-tax-gli-aggregatori-dovranno-pagare-per-pubblicare-contenuti-179455/#comments Fri, 31 Oct 2014 16:05:18 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179455 Il Canon AEDE - ribattezzato affettuosamente “Google Tax” – aveva già fatto storcere il naso a Google in tempi poco sospetti: il big di Mountain View, infatti, minacciava di eliminare i link alle testate nazionali spagnole (ad esempio El Pais) dal suo servizio Google News. La tassa … Continua

L'articolo Spagna, passa la ''Google Tax'': gli aggregatori dovranno pagare per pubblicare contenuti appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Il Canon AEDE - ribattezzato affettuosamente “Google Tax” – aveva già fatto storcere il naso a Google in tempi poco sospetti: il big di Mountain View, infatti, minacciava di eliminare i link alle testate nazionali spagnole (ad esempio El Pais) dal suo servizio Google News. La tassa prevede il pagamento di una somma in danaro alle testate nazionali da parte dei servizi di aggregazione, per ogni link presente ad alle notizie di tali testate nei propri servizi.

Google Web tax soldi

LEGGI ANCHE | Google pronto ad eliminare da Google News link a testate spagnole

Se fino a ieri questa era una minaccia, oggi si tratta di un vero e proprio provvedimento: il Parlamento Spagnolo ha infatti approvato in via ufficiale il nuovo decreto e di conseguenza la tassa da pagare alle testate nazionali da parte dei portali di aggregazione notizie; al momento non sono ancora noti quali aggregatori saranno coinvolti nella legge né quale sarà la quota da pagare per l’inclusione delle notizie, tuttavia il provvedimento diverrà effettivo a partire dal 1 Gennaio 2015 e di conseguenza dovrebbero arrivare ulteriori chiarimenti nel breve termine.

Google ha chiaramente criticato il decreto, pur mostrandosi disponibile a collaborare con i publisher:

Siamo in disaccordo con la nuova legge perché crediamo che i servizi come Google News aiutino i publisher a creare traffico per i loro siti.

In futuro continueremo a lavorare con i publisher Spagnoli per aiutarli ad aumentare i propri introiti, mentre considereremo i nostri provvedimenti alla luce di questa nuova legge.

Bisogna ricordare che Google aveva affrontato una situazione simile all’inizio del mese in quel del territorio tedesco: il big di Mountain View, accusato di “togliere” visite ai quotidiani nazionali, ha acconsentito ad eliminare dal suo aggregatore Google News sia le immagini che i riassunti degli articoli inclusi, lasciando soltanto i link ad essi.

L'articolo Spagna, passa la ''Google Tax'': gli aggregatori dovranno pagare per pubblicare contenuti appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/internet/spagna-passa-google-tax-gli-aggregatori-dovranno-pagare-per-pubblicare-contenuti-179455/feed/ 0
PulseAudio: più compatibilità con gli auricolari Bluetooth http://www.chimerarevo.com/linux/pulseaudio-compatibilita-auricolari-bluetooth-179456/ http://www.chimerarevo.com/linux/pulseaudio-compatibilita-auricolari-bluetooth-179456/#comments Fri, 31 Oct 2014 15:52:49 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179456 PulseAudio è senza ombra di dubbio uno dei server audio più utilizzati in ambiente Linux, basti pensare che è presente di default in Ubuntu e molte sue derivate. Deve la sua fama anche ad alcuni problemi con delle componenti hardware, … Continua

L'articolo PulseAudio: più compatibilità con gli auricolari Bluetooth appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
PulseAudio è senza ombra di dubbio uno dei server audio più utilizzati in ambiente Linux, basti pensare che è presente di default in Ubuntu e molte sue derivate. Deve la sua fama anche ad alcuni problemi con delle componenti hardware, in particolare auricolari bluetooth.

Ma da oggi la “musica” cambia: il nuovo PulseAudio avrà un backend nativo per controllare gli auricolari e le cuffie Bluetooth con maggiore precisione e accuratezza rispetto a quello attualmente utilizzato.

Pulseaudio

Wim Tayman ha aggiunto un backend nativo per auricolari Bluetooth HSP nel codice di PulseAudio. Questo backend consente a PulseAudio di trasmettere file audio ad un auricolare che supporta il profilo HSP.

HSP (HeadSet Profile) è la sigla che identifica il profilo per auricolari su connessioni Bluetooth ed è il profilo più comunemente usato sui monoauricolari “blu”, sulle cuffie Bluetooth e sui telefoni cellulari compatibili. Coloro che desiderano saperne di più su Bluetooth HSP possono visitare il link sottostante.

LINK | Bluetooth HSP

Il backend è ora in Git e sarà disponibile molto probabilmente con PulseAudio 6.0, che si spera verrà rilasciata al più presto così da poterlo integrare nei prossimi rilasci delle distribuzioni più famose (Ubuntu 15.04 in prima fila ovviamente).

LINK | Backend HSP Git

L'articolo PulseAudio: più compatibilità con gli auricolari Bluetooth appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/linux/pulseaudio-compatibilita-auricolari-bluetooth-179456/feed/ 0
Huawei Ascend P7 in offerta su Amazon a 279€ http://www.chimerarevo.com/smartphone/huawei-ascend-p7-in-offerta-amazon-179452/ http://www.chimerarevo.com/smartphone/huawei-ascend-p7-in-offerta-amazon-179452/#comments Fri, 31 Oct 2014 15:28:02 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179452 Grazie occasione per gli amanti dei dispositivi Huawei più recenti. Huawei Ascend P7 è disponibile presso il famoso store online all’imbattibile prezzo di 279€; un’offerta davvero imbattibile, considerando la qualità del servizio offerto da Amazon, con spedizione inclusa e garanzia … Continua

L'articolo Huawei Ascend P7 in offerta su Amazon a 279€ appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Grazie occasione per gli amanti dei dispositivi Huawei più recenti. Huawei Ascend P7 è disponibile presso il famoso store online all’imbattibile prezzo di 279€; un’offerta davvero imbattibile, considerando la qualità del servizio offerto da Amazon, con spedizione inclusa e garanzia Italia.

LINK AMAZON | Huawei Ascend P7

Huawei Ascend P7

Huawei Ascend P7 è uno smartphone con display da 5” e risoluzione 1920 x 1080 pixel, dotato di sistema operativo Android 4.4.2 KitKat basato su Emotion UI 2.3. Il processore è un HiSilicon Kirin 910T Quad-Core a 1.8 GHz Cotex-A9 affiancato da 2 GB e memoria interna pari a 16 GB, espandibile con microSD fino a 64 GB; lo smartphone è dotato di batteria con capacità da 2500 mAh.

Un device di fascia media con delle ottime caratteristiche tecniche: ci farete un pensierino?

SCHEDA TECNICA | Huawei Ascend P7

L'articolo Huawei Ascend P7 in offerta su Amazon a 279€ appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/smartphone/huawei-ascend-p7-in-offerta-amazon-179452/feed/ 0
Android 5.0 per Samsung Galaxy S5: un nuovo video ci mostra i progressi http://www.chimerarevo.com/video/android-5-0-per-samsung-galaxy-s5-video-ci-mostra-i-progressi-179450/ http://www.chimerarevo.com/video/android-5-0-per-samsung-galaxy-s5-video-ci-mostra-i-progressi-179450/#comments Fri, 31 Oct 2014 14:14:35 +0000 http://www.chimerarevo.com/?post_type=video&p=179450 Non è la prima volta che vi parliamo, e mostriamo, di Android 5.0 Lollipop per Samsung Galaxy S5. Già un mese fa, grazie all’ottimo lavoro di SamMobile, vi mostrammo una anteprima esclusiva delle fasi alpha di Android 5.0 Lollipop in esecuzione su … Continua

L'articolo Android 5.0 per Samsung Galaxy S5: un nuovo video ci mostra i progressi appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Non è la prima volta che vi parliamo, e mostriamo, di Android 5.0 Lollipop per Samsung Galaxy S5. Già un mese fa, grazie all’ottimo lavoro di SamMobile, vi mostrammo una anteprima esclusiva delle fasi alpha di Android 5.0 Lollipop in esecuzione su un Galaxy S5, ma sottolineammo che Samsung era ancora al lavoro per rendere la TouchWiz compatibile con le nuove linee guida di progettazione di Google. Oggi, grazie all’arrivo di un nuovo firmware di Android 5.0 Lollipop per il Galaxy S5, i ragazzi di Sammobile ci mostrano i progressi e le novità che Samsung ha implementato con la nuova build, passata da LRW58J a LRX02E. La versione di Android cambia da ‘L’ a ‘5.0’ e introduce anche l’easter egg ispirato a Flappy Bird, ma invece di usare i lecca-lecca come blocchi troviamo dei rettangoli a strisce gialle e nere (probabilmente si tratta di una misura di sicurezza adottata da Google per evitare che il marchio Lollipop si possa diffondere prima del rilascio ufficiale).

Leggi anche | Android 5.0 Lollipop: l’easter egg è ispirato a Flappy Bird

 Di seguito il “changelog” delle modifiche introdotte dalla nuova build di Android 5.0 Lollipop per Samsung Galaxy S5:

  • New Note 4 fingerprint lock screen
  • New system-wide font — similar to the original one, but a tad thinner.
  • New animations, much smoother than before — there’s a screen off animation present as well.
  • Google Search bar in recents menu
  • Brightness slider in notification centre has a new yellow colour — while changing the brightness, the notification centre disappears and allows the user to view the content beneath it.
  • Removed “Interruptions” from Sound settings
  • Gallery: Media can be sorted using new filters including Pets, Events, Scenery, Documents, Food, Vehicles and Flowers.
  • Music: Improved UI
  • Clock: Navigation bar icons are now accompanied by text
  • Calculator: Removed square grids which surrounded the numbers and symbols
  • Contacts: New search box
  • Stock Material Design inspired applications receive colored status bar
  • Android Lollipop theme’s core green elements replaced with Samsung’s blue colour
  • Settings: Improved UI, new icon colours
  • New UI for setting wallpaper from home screen
  • Better spacing between options in power off dialog

Ora so che tutti voi vorreste sapere quando l’aggiornamento sarà ufficialmente rilasciato e disponibile per tutti gli utenti, ma non c’è risposta: al momento è impossibile stabilire date certe e dovremo attendere ulteriori comunicazioni in merito prima di conoscere il periodo di rilascio di Android 5.0 Lollipop per il Samsung Galaxy S5.

L'articolo Android 5.0 per Samsung Galaxy S5: un nuovo video ci mostra i progressi appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/video/android-5-0-per-samsung-galaxy-s5-video-ci-mostra-i-progressi-179450/feed/ 0
Come installare Pushbullet su Ubuntu http://www.chimerarevo.com/linux/installare-pushbullet-su-ubuntu-179428/ http://www.chimerarevo.com/linux/installare-pushbullet-su-ubuntu-179428/#comments Fri, 31 Oct 2014 12:16:27 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179428 PushBullet è un app disponibile su smartphone per dispositivi iOS e Android che permette di inviare file, appunti, siti web, notifiche app e le immagini dal destkop al dispositivo mobile e viceversa. Con Pushbullet non ci sarà più bisogno di … Continua

L'articolo Come installare Pushbullet su Ubuntu appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
PushBullet è un app disponibile su smartphone per dispositivi iOS e Android che permette di inviare file, appunti, siti web, notifiche app e le immagini dal destkop al dispositivo mobile e viceversa. Con Pushbullet non ci sarà più bisogno di usare il cavo USB per tenere collegati i nostri dispositivi: basterà che il PC e lo smartphone siano sulla stessa rete WiFi per consentire ai dispositivi di interagire in maniera intelligente.

La possibilità di vedere le notifiche dello smartphone su PC è la ciliegina sulla torta: non dovremo più controllare ogni secondo il nostro telefono per leggere le notifiche, con Pushbullet potremo leggerle dal PC.

DOWNLOAD ANDROID | Pushbullet

DOWNLOAD APPLE | Pushbullet

Pushbullet su Ubuntu

Installare Pushbullet su Ubuntu 14.10

Per ottenere il massimo dall’app possiamo installare l’applicazione sui sistemi Windows; se abbiamo invece Ubuntu 14.10 o versioni precedenti, è possibile utilizzare L’indicatore Pushbullet sviluppato da Atareao.

L’indicatore Pushbullet è in fase di sviluppo in questo momento e non ha tutte le funzionalità dell’app di Windows ufficiale ma si comporta già ora in maniera egregia supportando le funzionalità più importanti.

Per installarlo su Ubuntu basta aggiungere il seguente PPA da terminale (per Ubuntu 14.04 o superiori):

sudo add-apt-repository ppa:atareao/atareao
sudo apt-get update
sudo apt-get install pushbullet-indicator

Il PPA fornisce anche l’estensione per il file manager Nautilus, così da poter inviare file direttamente dal menu contestuale.

sudo apt-get install nautilus-pushbullet
nautilus -q

Come usare Pushbullet su Ubuntu

Una volta installato l’applet avviamo l’indicatore cercando Pushbullet nella Dash di sistema.

Pushbullet Ubuntu

Al primo avvio dovremo effettuare alcuni passaggi:

  • Impostiamo l’applet in autoavvio;
  • Autentichiamo l’indicatore con l’account Pushbullet associato allo smartphone;
  • Inseriamo nel tab Device un nome per identificare il nostro PC.

Ecco una collezione d’immagini sulla procedura iniziale.

PushBullet Indicator | Preferences_057 pushbullet-indicator_059 PushBullet Indicator | Preferences_061 PushBullet Indicator | Preferences_060

Appena ottenuto il risultato dell’ultima immagine, clicchiamo su OK per veder comparire l’indicatore sulla barra in alto.

Indicator Pushbullet

Attivando il sistema di notifiche da mobile potremo ricevere le notifiche del telefono direttamente su Ubuntu.

Ubuntu notifiche smartphone

Necessità di inviare un sito o un file allo smartphone? Basta aprire l’indicatore e selezionare il nostro smartphone nella lista.

Condivisione pushbullet

Nella nuova finestra potremo scegliere cosa inviare allo smartphone: testi, appunti, immagini, file, link etc.

PushBullet action

Se abbiamo attivato il copia e incolla universale sia da smartphone che da PC sarà sufficiente copiare qualsiasi cosa per averla negli appunti dello smartphone e viceversa, senza passare per forza da questa schermata.

Se invece vogliamo inviare un file o un’intera cartella al nostro smartphone, possiamo sfruttare l’estensione per Nautilus e la relativa voce nel menu contestuale: selezioniamo il device su cui desideriamo ricevere il file e apriamolo da lì.

Pushbullet invio file

E se vi allontanate dal PC? Come tutelare la propria privacy? Semplicemente basta disattivare le notifiche dal nostro smartphone, così da non inviare più nessuna notifica a Ubuntu (la condivisione dei file e appunti sarà comunque disponibile).

Notifiche privacy

L'articolo Come installare Pushbullet su Ubuntu appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/linux/installare-pushbullet-su-ubuntu-179428/feed/ 0
L'ultima frontiera della protesta estrema: ''Boicottate Linux'' http://www.chimerarevo.com/linux/protesta-boicottate-linux-179431/ http://www.chimerarevo.com/linux/protesta-boicottate-linux-179431/#comments Fri, 31 Oct 2014 11:50:23 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179431 Chi pratica l’ecosistema open source, in particolar modo quel ramo specifico dedicato al kernel Linux, sa perfettamente che mettere d’accordo pareri contrastanti non è mai semplice e che, in molti casi, si finisce con l’inaugurare veri e propri movimenti di protesta per via … Continua

L'articolo L'ultima frontiera della protesta estrema: ''Boicottate Linux'' appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Chi pratica l’ecosistema open source, in particolar modo quel ramo specifico dedicato al kernel Linux, sa perfettamente che mettere d’accordo pareri contrastanti non è mai semplice e che, in molti casi, si finisce con l’inaugurare veri e propri movimenti di protesta per via di questa o di quella violazione dei principi di base della filosofia - violazioni a volte reali, a volte un po’ meno.

Uno degli eventi del genere di cui ultimamente si parla spesso è quello che bersaglia Systemdsono infatti nati veri e propri movimenti di protesta contro il nuovo Init System, che a detta di molti andrebbe a ledere i cardini della struttura e della sicurezza del kernel Linux, movimenti sfociati con una materiale proposta di forkare il sistema operativo Debian, caposaldo dell’ambiente GNU/Linux intenzionato ad adottare il nuovo init system. Il “manifesto” di questo movimento è il sito Debianfork.org.

unix_re

E se ciò non dovesse bastare a darvi un’idea di cosa succede nel mondo open source, vi basterà dare uno sguardo ad una protesta ancora più recente e che, questa volta, bersaglia addirittura il kernel Linux: si tratta di Boycott Linux (il nome è tutto un capitolo), un movimento che esorta gli utenti ad abbandonare il kernel Linux (ed ovviamente i sistemi operativi Linux-based) in favore del sistema operativo MINIX.

Le motivazioni alla base di questo movimento, chiaramente esposte nel manifesto, sarebbero diverse: il cosiddetto “device tree”, presumibilmente divenuto troppo non-standard, sarebbe una dipendenza forzata per Linux; inoltre il kernel sarebbe “troppo” modulare, si occuperebbe di gestire troppi aspetti dell’interazione hardware/software ed avrebbe un numero eccessivo di bug anche di vecchia data, il che contraddice palesemente uno dei principi cardine della filosofia UNIX - “Scrivere programmi che facciano soltanto una cosa, e la facciano bene“.

Probabilmente questo movimento resterà comunque di nicchia, viste l’enorme diffusione del kernel Linux e dei sistemi operativi basati su di esso; fa comunque sorridere (e non poco) il disclaimer presente immediatamente prima del manifesto, sulla pagina del movimento:

Non siamo assolutamente puristi Unix. Ammettiamo la necessità di un nuovo kernel Unix nel 21esimo secolo, ma Linux non lo è.

E beh, non sono puristi Unix. Cosa credevate voi?

Speriamo che, come il nostro Teo91 ci fa notare, questo movimento sia davvero un TROLL. Altrimenti siamo messi proprio male…

L'articolo L'ultima frontiera della protesta estrema: ''Boicottate Linux'' appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/linux/protesta-boicottate-linux-179431/feed/ 0
One Plus One: a breve un aggiornamento per i problemi del touchscreen http://www.chimerarevo.com/smartphone/one-plus-one-breve-aggiornamento-per-i-problemi-touchscreen-179425/ http://www.chimerarevo.com/smartphone/one-plus-one-breve-aggiornamento-per-i-problemi-touchscreen-179425/#comments Fri, 31 Oct 2014 11:23:16 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179425 Sebbene recentemente il team di Cyanogenmod abbia reso disponibili via OTA degli aggiornamenti relativi al kernel ed agli svariati problemi tecnici del suo One Plus One, rimangono irrisolti fino ad ora quelli relativi al touchscreen. Le cose potrebbero però cambiare a … Continua

L'articolo One Plus One: a breve un aggiornamento per i problemi del touchscreen appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Sebbene recentemente il team di Cyanogenmod abbia reso disponibili via OTA degli aggiornamenti relativi al kernel ed agli svariati problemi tecnici del suo One Plus One, rimangono irrisolti fino ad ora quelli relativi al touchscreen.

OnePlus One

Le cose potrebbero però cambiare a breve: gli sviluppatori, infatti, renderanno disponibile a giorni una nigthly scaricabile tranquillamente via OTA (Over The Air) che risolverà definitivamente questo spiacevole problema, grazie ad un aggiornamento che comprende cambiamenti a livello software e correzione di alcuni driver; rimane sconosciuta però, la data precisa del suo rilascio.

Se intanto non ce la fate ad aspettare questo aggiornamento, potreste allora flashare uno di questi due Kernel (di terze parti): Franco Kernel ed AK Kernel, che includono già questi fix e che assicurano un’esperienza molto più fluida.

AGGIORNAMENTO: la nightly è disponibile da oggi.

L'articolo One Plus One: a breve un aggiornamento per i problemi del touchscreen appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/smartphone/one-plus-one-breve-aggiornamento-per-i-problemi-touchscreen-179425/feed/ 0
Volete fare una domanda al creatore di Facebook? Ora potete! http://www.chimerarevo.com/internet/volete-domanda-creatore-facebook-potete-179426/ http://www.chimerarevo.com/internet/volete-domanda-creatore-facebook-potete-179426/#comments Fri, 31 Oct 2014 11:18:07 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179426 Se dopo tanti anni vi state ancora chiedendo “Ma che senso hanno i Poke su Facebook?”, questa potrebbe essere la volta buona che la vostra domanda trovi una risposta autorevole ed ufficiale da Facebook. Talmente autorevole da provenire addirittura dal suo fondatore. … Continua

L'articolo Volete fare una domanda al creatore di Facebook? Ora potete! appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Se dopo tanti anni vi state ancora chiedendo “Ma che senso hanno i Poke su Facebook?”, questa potrebbe essere la volta buona che la vostra domanda trovi una risposta autorevole ed ufficiale da Facebook. Talmente autorevole da provenire addirittura dal suo fondatore.

Si, perché Mark Zuckerberg – per la prima volta nella storia di Facebook – ha dichiarato tramite il suo profilo di voler indire un Q&A dedicato alla comunità degli utenti, qualcosa di simile a quanto succede internamente ogni Venerdì con gli impiegati dell’azienda.

mark_zuckerberg

Abbiamo una tradizione in Facebook, ogni Venerdì si tiene un Q&A e tutti gli impiegati possono venire e farmi domande su qualsiasi cosa vogliano [...] Imparo molto da questi Q&A, e le domande ci aiutano a creare servizi migliori.

Ora voglio estendere questa tradizione all’intera comunità. Giovedì 6 Novembre terrò il nostro primo community Q&A in Facebook. 

Il Mark internazionale risponderà alle domande degli utenti il prossimo 6 Novembre, domande che possono essere avanzate fin da subito rigorosamente via Facebook: per farlo è necessario recarsi alla pagina “Q&A With Mark” (link in fondo all’articolo), apporre ad essa un “Mi Piace” e fare la domanda sotto forma di commento sotto l’apposito post, oltre che votare le domande che più vi piacciono poste già da altri utenti.

Aspetto di ascoltare le vostre domande ed il feedback. Credo che ciò ci aiuterà a rendere Facebook migliore, e spero che parteciperete la prossima settimana.

Voi parteciperete? Cosa chiederete al fondatore di Facebook?

LINK | Q&A With Mark (Facebook)

L'articolo Volete fare una domanda al creatore di Facebook? Ora potete! appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/internet/volete-domanda-creatore-facebook-potete-179426/feed/ 0
Amazon ammette: abbiamo valutato male il Fire Phone http://www.chimerarevo.com/smartphone/amazon-ammette-abbiamo-valutato-male-fire-phone-179423/ http://www.chimerarevo.com/smartphone/amazon-ammette-abbiamo-valutato-male-fire-phone-179423/#comments Fri, 31 Oct 2014 11:02:28 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179423 Uno smartphone che permettesse di usare senza problemi tutti i servizi offerti da Amazon era qualcosa che prometteva davvero bene… prima che si materializzasse: nonostante il colosso di Bezos non abbia dichiarato ancora i numeri relativi alla diffusione – e difficilmente lo … Continua

L'articolo Amazon ammette: abbiamo valutato male il Fire Phone appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Uno smartphone che permettesse di usare senza problemi tutti i servizi offerti da Amazon era qualcosa che prometteva davvero bene… prima che si materializzasse: nonostante il colosso di Bezos non abbia dichiarato ancora i numeri relativi alla diffusione – e difficilmente lo farà -, il resoconto trimestrale dell’azienda ha già parlato chiaro.

Amazon Fire Phone

Le perdite dovute al Fire Phone sono state pari a 170 milioni di dollari, con una quantità di smartphone ancora invenduti pari a circa 83 milioni di dollari.

LEGGI ANCHE | Flop Fire Phone: Amazon subisce il colpo

Delusione confermata anche da David Limp, Senior VP della divisione dispositivi dell’Azienda, che ai microfoni del Fortune ha dichiarato di aver commesso un grosso errore, specie sul prezzo. Bisogna infatti ricordare che inizialmente negli States il Fire Phone costava 199 dollari, crollati a 99 centesimi – previo contratto biannuale – soltanto due mesi dopo il lancio.

Non abbiamo inquadrato il prezzo esatto. Credo che le persone si aspettino un gran valore, noi abbiamo in qualche modo travisato tali aspettative. Pensavamo di aver fatto bene. Ma abbiamo voluto dire “Abbiamo sbagliato”. E ci siamo corretti.

Limp ne fa prevalentemente una questione di prezzo, tuttavia la scarsa opinione pubblica – avvalorata dalle recensioni su Amazon, che accumulano una media di due stelle e mezza su 5 a fronte di circa 3400 recensori - la dice molto lunga su come gli utenti siano rimasti delusi dallo smartphone.

via

L'articolo Amazon ammette: abbiamo valutato male il Fire Phone appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/smartphone/amazon-ammette-abbiamo-valutato-male-fire-phone-179423/feed/ 0
Rilasciata la MIUI ROM 4.10.31: le novità http://www.chimerarevo.com/video/rilasciata-miui-rom-4-10-31-novita-179422/ http://www.chimerarevo.com/video/rilasciata-miui-rom-4-10-31-novita-179422/#comments Fri, 31 Oct 2014 11:01:17 +0000 http://www.chimerarevo.com/?post_type=video&p=179422 Ultimo Venerdì di Ottobre, ultimo Orange Friday che capita proprio nel giorno di Halloween. Anche questa settimana è stata rilasciata una nuova build della MIUI ROM che arriva alla release 4.10.31 ed introduce miglioramenti rivolti prevalentemente alla MIUI 6. Di seguito il … Continua

L'articolo Rilasciata la MIUI ROM 4.10.31: le novità appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Ultimo Venerdì di Ottobre, ultimo Orange Friday che capita proprio nel giorno di Halloween. Anche questa settimana è stata rilasciata una nuova build della MIUI ROM che arriva alla release 4.10.31 ed introduce miglioramenti rivolti prevalentemente alla MIUI 6. Di seguito il changelog completo della MIUI ROM 4.10.31, tradotto interamente per voi:

MIUI ROM 4.10.31 – Changelog

[Sistema]
Fix – A volte c’era rumore negli auricolari proveniente dal suono delle notifica (Mi 3/4 W / C)

[Contatti]
Nuovo – Ogni contatto ha ora un QR code (Mi 3/4 W / C)
Ottimizzazione – Migliorata la scorrevolezza della lista dei contatti (Mi 3/4 W / C) 
Ottimizzazione – Migliorata la scorrevolezza del registro delle chiamate (Mi 3/4 W / C)
Fix – I numeri sconosciuti non potevano essere cancellati dalla pagina delle chiamate (Mi 3/4 W / C)
Fix – In alcuni temi il tastierino numerico interferiva con la lista delle chiamate recenti (Mi 3/4 W / C)
Fix – Corretti alcuni crash casuali. Maggiore stabilità (Mi 3/4 W / C)
Fix – Era possibile usare un account per creare gruppi uguali (Mi 3/4 W / C)
Fix – In alcune situazioni non era possibile utilizzare il pulsante di chiamata (Mi 3/4 W / C)

[Lockscreen, Notifiche, Barra di stato]
Nuovo – Nuovo suono per quando si mette il dispositivo “in carica” e quando raggiunge lo stato “carica completa” (Mi 3/4 W / C)

[Mail]
Nuovo – Premendo il pulsante delle e-mail non lette si andrà alla casella di posta corrente con tutte le e-mail non lette (Mi 3/4 W / C)
Nuovo – Le e-mail non inviate a causa di un errore possono essere modificate (Mi 3/4 W / C) 
Ottimizzazione – Per gli account Exchange, le e-mail che sono state inviate non influenzeranno la consegna dei messaggi in coda (Mi 3/4 W / C) 
Ottimizzazione – Migliorate le operazioni rapide nella pagina dei messaggi non letti (Mi 3/4 W / C)
Fix – La scelta di sincronizzazione automatica su un account che non supportava IMAP consumava più batteria (Mi 3/4 W / C)
Fix – Risolti i problemi di sincronizzazione con gli account Exchange (Mi 3/4 W / C) 
Fix – Le e-mail che si riuscivano ad inviare continuavano ad inviarsi ripetutamente (Mi 3/4 W / C) 
Fix – Errori nel download della lista e-mail e del loro contenuto (Mi 3/4 W / C)

[Calendario]
Fix – Visualizzazione di eventi e promemoria di anniversari personalizzati nei Contatti (Mi 3/4 W / C)

[Sicurezza]
Fix – I numeri di telefono con il prefisso +86 non potevano essere bloccati (Mi 3/4 W / C)

[Altro]
Ottimizzazione – Ottimizzata la funzione di invio di file con bluetooth, velocizzato l’invio dei file (Mi 3/4 W / C)

[Mi account]
Ottimizzazione – Migliorata l’interfaccia del login.

[Mi Cloud]
Nuovo – Nuova interfaccia utente per la pagina di archiviazione di Mi Cloud (Mi 3/4 W / C)

Se siete interessati al download della versione in italiano della nuova build settimanale della MIUI, allora vi consigliamo di consultare il sito miuiandroid.com; se già utilizzate una precedente versione, scaricata proprio da miuiandroid, vi basterà aspettare la notifica di aggiornamento OTA che comparirà sul vostro dispositivo. Prima di concludere, eccovi alcuni links che potrebbero ritornarvi utili:

Link | Xiaomi Mi4: installare lingua Italiana e Play Store

Link | Xiaomi Mi3: installare la lingua Italiana e attivare gli aggiornamenti OTA

L'articolo Rilasciata la MIUI ROM 4.10.31: le novità appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/video/rilasciata-miui-rom-4-10-31-novita-179422/feed/ 0
Andy Rubin lascia Google: addio al creatore di Android http://www.chimerarevo.com/android/andy-rubin-lascia-google-addio-creatore-android-179421/ http://www.chimerarevo.com/android/andy-rubin-lascia-google-addio-creatore-android-179421/#comments Fri, 31 Oct 2014 10:43:21 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179421 Sono passati quasi 10 anni dal 2005, anno in cui Google acquisì Android Inc. e tutto il suo organico confermando la forte intenzione di entrare nel mondo della telefonia: nove anni e dodici release hanno fatto di quel sistema operativo … Continua

L'articolo Andy Rubin lascia Google: addio al creatore di Android appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Sono passati quasi 10 anni dal 2005, anno in cui Google acquisì Android Inc. e tutto il suo organico confermando la forte intenzione di entrare nel mondo della telefonia: nove anni e dodici release hanno fatto di quel sistema operativo incerto ma promettente un business da capogiro, che ogni giorno accompagna oltre un miliardo di utenti.

Grande merito nello sviluppo di Android va dato indubbiamente ai suoi capisaldi, primo tra tutti Andy Rubin: l’impiegato Google è rimasto alla guida del team Android fino allo scorso Marzo, per poi dimettersi e diventare capo della divisione dedicata alla robotica; Rubin è stato sostituito alla direzione di Android da Sundar Pichai.

Andy Rubin robots

Un cambio di ruolo che probabilmente è servito a delineare il cambio di rotta di uno dei fondatori di Android: Andy Rubin lascerà infatti Google a Dicembre per creare un’azienda che faccia da trampolino di lancio per le startup hardware.

Nel mondo della tecnologia si registrano arrivi, partenze e trasferimenti anche abbastanza illustri un giorno si e l’altro pure ma, se aveva già fatto un certo effetto vedere Rubin lasciare la direzione di Android, sapere che tra meno di un mese abbandonerà del tutto Google può fare ancor più strano.

Di seguito le parole con cui Larry Page, attuale Amministratore Delegato dell’azienda, ha salutato il suo influente collega:

Voglio augurare ad Andy il meglio per il suo futuro. Con Android ha creato qualcosa di davvero incisivo, con oltre un miliardo di utenti felici. Grazie.

via

L'articolo Andy Rubin lascia Google: addio al creatore di Android appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/android/andy-rubin-lascia-google-addio-creatore-android-179421/feed/ 0
Microsoft Band: sold-out online e file agli store! http://www.chimerarevo.com/hardware/microsoft-band-sold-out-online-file-agli-store-179417/ http://www.chimerarevo.com/hardware/microsoft-band-sold-out-online-file-agli-store-179417/#comments Fri, 31 Oct 2014 10:23:34 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179417 Risale soltanto alla giornata di ieri la presentazione del primo indossabile di casa Redmond, il Microsoft Band, che mette nero su bianco l’intenzione di aggredire il mercato degli indossabili – questa volta “prima che sia troppo tardi”, come invece è palesemente successo con gli … Continua

L'articolo Microsoft Band: sold-out online e file agli store! appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Risale soltanto alla giornata di ieri la presentazione del primo indossabile di casa Redmond, il Microsoft Band, che mette nero su bianco l’intenzione di aggredire il mercato degli indossabili – questa volta “prima che sia troppo tardi”, come invece è palesemente successo con gli smartphone: il braccialetto smart è in grado di tenere traccia di un gran numero di parametri relativi all’attività fisica (dalla frequenza cardiaca al conteggio dei passi), oltre che di accoppiarsi con uno smartphone compatibile con la nuova suite Microsoft Health (Android – iOS – Windows Phone).

LEGGI ANCHE | Microsoft Band, l’innovativo indossabile dedicato al fitness

B1OCYzDIYAEDCoN

A fare notizia è una situazione sicuramente già vista ma in cui Microsoft, durante gli eventi di lancio del suo hardware, difficilmente è stata coinvolta: a sole 24 ore dall’inizio delle vendite nello store ufficiale online il Microsoft band ha già fatto registrare sold out per tutte le taglie, mentre negli store fisici (in foto è raffigurato quello di Bellevue) si sono create grandi file di utenti intenzionati ad acquistare il dispositivo.

Microsoft-Band

Tutto questo nonostante il prezzo non sia esattamente “basso” - il Microsoft Band costa 199 dollari, non esattamente un’acquisto da “detto, fatto“. Sicuramente Microsoft sarà felice di tutto questo ma la domanda sorge spontanea: sarà l’aspetto estetico accattivante del braccialetto ad aver conquistato il cuore degli utenti… o le funzionalità che esso offre, probabilmente migliori rispetto a quelle offerte dagli altri concorrenti del mercato?

L'articolo Microsoft Band: sold-out online e file agli store! appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/hardware/microsoft-band-sold-out-online-file-agli-store-179417/feed/ 0
Samsung Galaxy A3 e A5: i Galaxy più sottili... di sempre! http://www.chimerarevo.com/smartphone/samsung-galaxy-a3-a5-gli-smartphone-sottili-sempre-179416/ http://www.chimerarevo.com/smartphone/samsung-galaxy-a3-a5-gli-smartphone-sottili-sempre-179416/#comments Fri, 31 Oct 2014 09:56:36 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179416 Abbiamo assistito in tempi piuttosto recenti del lancio dei due top di gamma del big sudcoreano, Galaxy S5 e Galaxy Note 4, ed oggi ad essere lanciata è una nuova… gamma! Si tratta della linea Samsung Galaxy A, che il produttore hardware ha deciso di … Continua

L'articolo Samsung Galaxy A3 e A5: i Galaxy più sottili... di sempre! appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Abbiamo assistito in tempi piuttosto recenti del lancio dei due top di gamma del big sudcoreano, Galaxy S5 e Galaxy Note 4, ed oggi ad essere lanciata è una nuova… gamma! Si tratta della linea Samsung Galaxy A, che il produttore hardware ha deciso di inaugurare in grande stile con i primi due smartphone caratteristici: il Samsung Galaxy A3 ed il fratello maggiore Samsung Galaxy A5.

Samsung Galaxy A5

Samsung Galaxy A5

Come è semplice immaginare non si tratta di smartphone che si distinguono per caratteristiche tecniche particolarmente notevoli - entrambi montano un processore quad-core da 1.2 GHz ed una quantità di RAM nella norma (1 GB per A3, 2 GB per A5) – ma hanno a loro favore qualcosa che per molti utenti è irrinunciabile: uno spessore estremamente contenuto. Si, perché i Galaxy A3 ed A5 sono ad oggi gli smartphone più sottili di sempre creati dal produttore coreano: spessi rispettivamente 6.9 e 6.7 millimetri, il loro peso contenuto (rispettivamente 110 e 123 grammi) va a fare da valore aggiunto per tutti coloro che cercano un dispositivo che non faccia sentire la sua presenza.

Samsung Galaxy A3

Samsung Galaxy A3

Entrambi hanno una scocca unibody in metallo ed una fotocamera anteriore particolarmente adatta ai selfie ed ai social da ben 5 MP. 

Leggi anche | Arriva Oppo R5, lo smartphone più sottile al Mondo: solo 4.85 mm

Nonostante le specifiche non da top di gamma anche le fotocamere posteriori di questi dispositivi hanno un loro perché: parliamo di 8 MP per l’A3 e 13 MP per l’A5, entrambe dotate di LED, che vi permetteranno di ottenere scatti di qualità anche in scenari e condizioni di luce “difficili”. Come il brand “Galaxy” lascia intuire, entrambi sono dotati di sistema operativo Android (versione 4.4 Kitkat).

Per saperne di più su questi nuovi dispositivi non vi resta che consultare le loro schede tecniche:

SCHEDA TECNICA Samsung Galaxy A3Samsung Galaxy A5

I Samsung Galaxy A3 e Galaxy A5 saranno disponibili negli Store di diversi mercati orientali (incluso quello Cinese) ad un prezzo non specificato. E’ previsto un approdo anche nei mercati occidentali, tra cui probabilmente quello Europeo, in un periodo non ancora definito.

L'articolo Samsung Galaxy A3 e A5: i Galaxy più sottili... di sempre! appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/smartphone/samsung-galaxy-a3-a5-gli-smartphone-sottili-sempre-179416/feed/ 1
Samsung Galaxy A3 http://www.chimerarevo.com/prodotti/samsung-galaxy-a3-179411/ http://www.chimerarevo.com/prodotti/samsung-galaxy-a3-179411/#comments Fri, 31 Oct 2014 09:37:38 +0000 http://www.chimerarevo.com/?post_type=prodotti&p=179411 Samsung Galaxy A3 è uno smartphone con display qHD da 4.5” e risoluzione 960×540 pixel, dotato di sistema operativo Android 4.4 KitKat. Il processore è un quad-core a 1.2 GHz affiancato da 1 GB di RAM e memoria interna pari a … Continua

L'articolo Samsung Galaxy A3 appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Samsung Galaxy A3 è uno smartphone con display qHD da 4.5” e risoluzione 960×540 pixel, dotato di sistema operativo Android 4.4 KitKat. Il processore è un quad-core a 1.2 GHz affiancato da 1 GB di RAM e memoria interna pari a 16 GB. Samsung Galaxy A3 dispone di fotocamera posteriore da 8 MP e frontale da 5 MP; ha una batteria dalla capacità di 1900 mAh.

L'articolo Samsung Galaxy A3 appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/prodotti/samsung-galaxy-a3-179411/feed/ 0
Samsung Galaxy A5 http://www.chimerarevo.com/prodotti/samsung-galaxy-a5-179406/ http://www.chimerarevo.com/prodotti/samsung-galaxy-a5-179406/#comments Fri, 31 Oct 2014 09:25:59 +0000 http://www.chimerarevo.com/?post_type=prodotti&p=179406 Samsung Galaxy A5 è uno smartphone con display HD da 5.0” e risoluzione 1280×720 pixel, dotato di sistema operativo Android 4.4 KitKat. Il processore è un quad-core a 1.2 GHz affiancato da 2 GB di RAM e memoria interna pari a 16 … Continua

L'articolo Samsung Galaxy A5 appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Samsung Galaxy A5 è uno smartphone con display HD da 5.0” e risoluzione 1280×720 pixel, dotato di sistema operativo Android 4.4 KitKat. Il processore è un quad-core a 1.2 GHz affiancato da 2 GB di RAM e memoria interna pari a 16 GB. Samsung Galaxy A5 dispone di fotocamera posteriore da 13 MP e frontale da 5 MP; ha una batteria dalla capacità di 2300 mAh.

L'articolo Samsung Galaxy A5 appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/prodotti/samsung-galaxy-a5-179406/feed/ 0
Abilitare la doppia autenticazione per navigare sicuri http://www.chimerarevo.com/internet/abilitare-doppia-autenticazione-per-navigare-sicuri-179376/ http://www.chimerarevo.com/internet/abilitare-doppia-autenticazione-per-navigare-sicuri-179376/#comments Fri, 31 Oct 2014 06:30:51 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179376 Le ultime notizie sui cosiddetti “data breach” dei tempi recenti sono tutt’altro che incoraggianti: purtroppo la pratica di raccogliere le password – a prescindere dalla modalità – è sempre più diffusa, tant’è che utenti apparentemente prudenti si sono spesso ritrovati … Continua

L'articolo Abilitare la doppia autenticazione per navigare sicuri appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Le ultime notizie sui cosiddetti “data breach” dei tempi recenti sono tutt’altro che incoraggianti: purtroppo la pratica di raccogliere le password – a prescindere dalla modalità – è sempre più diffusa, tant’è che utenti apparentemente prudenti si sono spesso ritrovati ad avere a che fare con accessi indesiderati ai propri account. Oltretutto esiste il rischio che i dati vengano prelevati direttamente dai server dei portali online che si utilizzano quotidianamente, e questa non è mai una bella notizia.

similar-password

Ciò nonostante, molti servizi online danno la possibilità ai propri utenti di abilitare un ulteriore verifica di sicurezza prima di dare libero accesso all’account: si chiama autenticazione a due fattori (o doppia autenticazione, o two-step, o ancora two-factor) e necessita che l’utente inserisca non solo la propria password d’accesso ma anche un secondo codice inviato dal servizio in questione tramite SMS o email, oppure generato da un’app mobile.

Nella nostra guida ad una buona gestione della propria privacy vi abbiamo accennato a questa pratica: oggi, invece, vi daremo le istruzioni per metterla in atto sui più noti servizi online esistenti al momento.

La raccomandazione è sempre la stessa: abilitate questa funzionalità che, nonostante possa farvi perdere qualche secondo in più, vi offre un margine di sicurezza nettamente superiore rispetto a quello della “semplice” password.

Google (Gmail)

Usare l’autenticazione a due fattori su Google è una cosa particolarmente importante, soprattutto perché l’account Gmail è alla base di qualsiasi tipo di interazione con i servizi Google. Prima di procedere è doveroso specificare che, a meno non si tratti di app ufficiali o quantomeno compatibili con l’autenticazione a due fattori, una volta abilitata sarà necessario impostare password singole per ogni singola app che utilizza le API di accesso Google.

L’autenticazione a due fattori può essere abilitata sia per l’uso di Google Authenticator che per l’invio di codici via SMS. Ciò che dovrete fare sarà cliccare sul vostro avatar in alto a destra e selezionare “Account”, dopodiché recarvi su “Sicurezza” (link diretto). Cliccate su “Attiva” in corrispondenza di “Verifica in due passaggi” e seguite le istruzioni a schermo.

Completata la procedura, sempre dalla schermata “Sicurezza” potrete eventualmente creare le password dedicate per le singole app selezionando “Impostazioni” in corrispondenza di “Password per le app”. 

Mi raccomando, stampate per ogni evenienza i codici di backup – che vi aiuteranno a non restare fuori dal vostro account.

google

Apple

Apple permette di abilitare l’autenticazione a due fattori tramite SMS, autenticazione che sarà richiesta da tutti i servizi collegati all’Apple ID (iCloud, Apple Store, iTunes e via discorrendo).

Da web, recatevi sulla pagina “Il mio ID Apple” ed effettuate l’accesso se non lo avete già fatto (link diretto). Cliccate ora su “Password e sicurezza” e selezionate “Inizia” in corrispondenza di “Verifica in due passaggi”. Fatto ciò, non vi resta che seguire le semplicissimi istruzioni a schermo. Bisogna sottolineare che Apple vi “costringerà” ad annotare un codice di backup per completare la procedura, codice che vi sarà fondamentale per non restare chiusi fuori dall’account in caso non abbiate con voi il vostro cellulare e non possiate ricevere SMS.

Da sottolineare che, esattamente come in Gmail, se utilizzate app di terze parti che operano tramite l’Apple ID senza supportare l’autenticazione a due fattori dovrete generare una password specifica per ogni app, operazione che potrete eseguire sempre dal menu “Password e sicurezza”.

apple

Microsoft (Outlook)

Microsoft permette di abilitare l’autenticazione a due fattori sia tramite SMS che tramite email, tuttavia è possibile – nel caso si utilizzi un singolo dispositivo cellulare – abilitare anche l’autenticazione tramite l’app Microsoft Account (opzione decisamente più rapida).

Per abilitare il two-step su Microsoft, non dovrete fare altro che loggare nel vostro account (che sia Outlook, Live o quant’altro), cliccare sull’avatar in alto a destra e selezionare “Account”; da lì, selezionate “Cambia password e altro” in corrispondenza di “Sicurezza e privacy” (link diretto). Fate ora click sulla voce “Imposta verifica in due passaggi” e seguite le semplicissime istruzioni a schermo.

Anche questa volta vi verrà chiesto di stampare i codici di backup.

microsoft microsoft-2

Facebook

Facebook permette di abilitare l’autenticazione a due fattori sia tramite SMS che tramite l’app mobile per Android e Windows Phone. Per farlo dovrete effettuare il login nel vostro account, dopodiché cliccare sulla freccia in alto a destra e selezionare Impostazioni dal menu che appare (link diretto); infine cliccate su “Protezione” dal menu a sinistra (link diretto). Cliccate su “Modifica” in corrispondenza di “Approvazione degli accessi” e mettete il segno di spunta su “Richiedi un codice di sicurezza per accedere al mio account da un browser sconosciuto”.

Seguite ora le semplici istruzioni della procedura guidata.

fb1 fb2 fb3 fb4

Twitter

Twitter permette di abilitare l’autenticazione a due fattori sia tramite SMS che tramite l’app mobile dedicata ad Android e Windows Phone.

Per accedere alle impostazioni di sicurezza sarà necessario effettaure il login sul social network, cliccare sul proprio avatar in alto a destra e selezionare “Impostazioni”. Dal menu a sinistra, a questo punto, cliccate su “Sicurezza e Privacy” (link diretto): se avete aggiunto un numero di telefono al vostro account, potrete selezionare la voce “Invia la verifica d’accesso al mio telefono” per abilitare la ricezione del codice secondario tramite SMS o, in alternativa, potrete fare in modo che la verifica avvenga tramite l’app mobile di Twitter.

twitter

Yahoo!

Anche Yahoo! offre la possibilità di sfruttare l’autenticazione a due fattori sia tramite app che tramite SMS. E’ necessario effettuare l’accesso al servizio, recarsi nella propria pagina impostazioni e, da lì, selezionare le opzioni relative alla Sicurezza dal menu di sinistra. 

Dopo aver reinserito la password, non resta che cliccare sull’apposito link nel centro della pagina per procedere, esattamente come mostrato nel video in basso:

Evernote

Anche Evernote supporta questo tipo di autenticazione, sia tramite SMS che con l’app Google Authenticator.

Abilitare l’autenticazione a due fattori su Evernote è abbastanza semplice: basta effettuare il login dalla pagina principale, dopodiché cliccare sulla voce “Impostazioni” in basso a sinistra (link diretto). Da lì facciamo click sulla voce “Riepilogo sicurezza” dal menu a sinistra e re-inseriamo la password quando richiesto. Cliccate su “Abilita” in corrispondenza della voce “Verifica in due passaggi” e seguite le istruzioni a schermo.

Prima di procedere è necessario sapere che soltanto le versioni più recenti dell’app Evernote supportano l’autenticazione a due fattori. Inoltre sarà necessario specificare un indirizzo email valido perché la procedura vada a buon fine. Sarete “costretti” a stampare o salvare i codici di backup proposti (esattamente come succede con Apple) perché l’attivazioen vada a buonf ine.

ever1 ever2 ever3 ever4 ever5 ever6

Dropbox

Dropbox permette di ottenere la password “monouso” tramite SMS o tramite app ad-hoc (come Google Authenticator, Authenticator per Windows Phone, Amazon AWS MFA e Duo Mobile). Anche in questo caso la procedura è molto semplice: basterà accedere a Dropbox, cliccare sul proprio nome in alto a destra e da lì scegliere “Impostazioni”, dopodiché cliccare sulla scheda “Sicurezza” (link diretto). Da lì bisogna infine fare click sulla voce “Attiva” in corrispondenza di “Verifica in due passaggi” e seguire le istruzioni passo passo.

db-2 db-3 db-4 dropbox

WordPress.com

WordPress offre due modalità per l’autenticazione a due fattori: è possibile utilizzare l’app Google Authenticator (compatibile con Android, iOS e BlackBerry) ed il proprio numero di cellulare. Per abilitare il livello aggiuntivo di sicurezza basterà recarsi nella pagina “Impostazioni” del proprio account WordPress.com, selezionare “Sicurezza” e, da lì, seguire i passi della procedura guidata (galleria in basso).

LINK | WordPress.com – Impostazioni

Qualora non si disponga di un telefono compatibile con Google Authenticator, è possibile optare anche per l’autenticazione via SMS cliccando sull’apposito link in fondo alle opzioni di scelta (immagine numero 3). Fatto ciò, è sufficiente seguire le istruzioni a schermo. Al termine della procedura, sarete “costretti” a stampare o salvare i codici di backup per convalidare l’abilitazione.

NOTA BENE: è possibile procedere alla stessa maniera anche per i blog WordPress self-hosted, a patto che l’amministratore abbia installato ed abilitato l’apposito plugin e che si disponga dei permessi necessari per procedere.

wp-1 wp-2 wp-3 wp-4 wp-5

L'articolo Abilitare la doppia autenticazione per navigare sicuri appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/internet/abilitare-doppia-autenticazione-per-navigare-sicuri-179376/feed/ 0
Il prezzo alto del Nexus 6? Incrementerà le vendite, parola di Google http://www.chimerarevo.com/smartphone/prezzo-nexus-6-incremento-vendite-google-179398/ http://www.chimerarevo.com/smartphone/prezzo-nexus-6-incremento-vendite-google-179398/#comments Fri, 31 Oct 2014 06:03:03 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179398 Sembra paradossale come il prezzo pattuito per il Nexus 6 (di ben 649 e 699 dollari a seconda se parliamo della variante da 32 GB o 64 GB), ben più alto dei suoi predecessori, possa addirittura portare ad un incremento … Continua

L'articolo Il prezzo alto del Nexus 6? Incrementerà le vendite, parola di Google appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Sembra paradossale come il prezzo pattuito per il Nexus 6 (di ben 649 e 699 dollari a seconda se parliamo della variante da 32 GB o 64 GB), ben più alto dei suoi predecessori, possa addirittura portare ad un incremento delle vendite ed ad una maggiore diffusione. Eppure Hiroshi Lockheimer, vicepresidente dell‘ingegneria Android, intervistato da CNET sottolinea come la scelta di un prezzo standard – ovvero di un prezzo comune alla concorrenza – ha aiutato Google a stipulare accordi con i più importanti operatori telefonici statunitensi. Così facendo è possibile vendere il nuovo Google-phone a soli 199$ grazie alla stipulazione di un contratto con uno di quegli operatori.

Stiamo vendendo Nexus 6 nel modo con cui la maggioranza delle persone è solita acquistare. I fan Nexus tengono conto del prezzo del dispositivo sbloccato ma, al di fuori di questa cerchia, pagare 350 dollari in anticipo è un concetto estraneo.

Se le previsioni fossero esatte, allora il Nexus 6 sarebbe il primo smartphone della Google a venire commercializzato su vasta scala potendo ambire, quindi, ad un notevole incremento delle vendite.Nexus 6

Di certo, sebbene il prezzo in questione sia più alto di quanto i fan della Google-Experience si aspettassero, c’è da dire che la concorrenza per uno smartphone dalle stesse caratteristiche offre prezzi ben più salati, come iPhone 6 Plus (749$ e 299$ con contratto) o Galaxy note 4 (700$ e 300$ con contratto).

Lockheimer rassicura poi che la strategia adottata da Big G per il Nexus 6 non è per forza l’unica che che verrà adottata per i futuri Google-Phone:

Non trarrei alcuna conclusione da ciò che stiamo facendo quest’anno. Ogni anno facciamo cose diverse“.

Una strategia di marketing del genere potrebbe senz’altro portare ad ottimi risultati, ma quale strategia verrà applicata negli altri paesi all’infuori degli USA? Non rimane che attendere l’inizio delle prevendite anche in Italia per saperne di più.

Via

L'articolo Il prezzo alto del Nexus 6? Incrementerà le vendite, parola di Google appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/smartphone/prezzo-nexus-6-incremento-vendite-google-179398/feed/ 0
Xiaomi al lavoro su un tablet economico a 64 bit e con supporto SIM http://www.chimerarevo.com/tablet/xiaomi-tablet-economico-64-bit-supporto-sim-179372/ http://www.chimerarevo.com/tablet/xiaomi-tablet-economico-64-bit-supporto-sim-179372/#comments Thu, 30 Oct 2014 16:08:39 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179372 Xiaomi è entrata nel settore dei tablet con il rilascio dello Xiaomi Mi Pad che, nonostante si sia confermato un prodotto valido, potrebbe offrire molto di più agli utenti. Proprio per questo motivo, il colosso Cinese sta preparando un nuovo … Continua

L'articolo Xiaomi al lavoro su un tablet economico a 64 bit e con supporto SIM appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Xiaomi è entrata nel settore dei tablet con il rilascio dello Xiaomi Mi Pad che, nonostante si sia confermato un prodotto valido, potrebbe offrire molto di più agli utenti. Proprio per questo motivo, il colosso Cinese sta preparando un nuovo dispositivo secondo quanto emerso da GFXBench e dove sono riportate le specifiche di quello che dovrebbe essere il prossimo tablet low cost di Xiaomi.

Leggi anche | Recensione Xiaomi Mi Pad: tanti pixel spinti alla massima potenza!

Il dispositivo avrà un display da 9.2” con risoluzione HD, a differenza dello schermo da 8″ del Mi Pad, mentre il processore sarà un Qualcomm Snapdragon 410 a 1.2 GHz abbinato a 1 GB di RAM e 8 GB di memoria interna, di cui circa 6 GB sono disponibili per l’utente.

Xiaomi tablet low cost

Non vi è nessuna fotocamera posteriore né frontale, e questa cosa è davvero sorprendente, tuttavia si nota la presenza di uno slot SIM e questo lascia intendere che ci sarà il supporto a una connettività Internet (magari LTE). Inoltre, il chipset è a 64 bit e il presunto tablet potrebbe esordire già con Android 5.0 Lollipop a bordo. Per avere una idea precisa del prezzo bisognerà attendere che qualche altro dettaglio trapeli nelle prossime settimane.

L'articolo Xiaomi al lavoro su un tablet economico a 64 bit e con supporto SIM appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/tablet/xiaomi-tablet-economico-64-bit-supporto-sim-179372/feed/ 0
iWatch: in arrivo lo smartwatch Android, tutto italiano! http://www.chimerarevo.com/apple/iwatch-in-arrivo-smartwatch-android-tutto-italiano-179365/ http://www.chimerarevo.com/apple/iwatch-in-arrivo-smartwatch-android-tutto-italiano-179365/#comments Thu, 30 Oct 2014 15:17:46 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179365 Il diretto concorrente di Apple Watch (lo smartwatch di Cupertino) è arrivato. Ad annunciarlo è il manager italiano di Probendi, marchio tutto italiano nato nel 2008, che ha fatto storcere il naso a Tim Cook (CEO di Apple) per avergli … Continua

L'articolo iWatch: in arrivo lo smartwatch Android, tutto italiano! appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Il diretto concorrente di Apple Watch (lo smartwatch di Cupertino) è arrivato. Ad annunciarlo è il manager italiano di Probendi, marchio tutto italiano nato nel 2008, che ha fatto storcere il naso a Tim Cook (CEO di Apple) per avergli negato di mettere la famosa “i” davanti al nome del suo smartwatch. Probendi, infatti, è una società specializzata in software e sistemi computerizzati impiegati dalle forze dell’ordine che possiede già da qualche anno il brevetto per il nome “iWatch”, mentre Apple ha annunciato il suo smartwatch solo nel 2013. applewatchpay_l

Come se non bastasse iWatch sarà realizzato, grazie ad una partnership orientale, in modo da competere sul mercato internazionale grazie ad un prezzo molto contenuto e grazie all’adozione di Android Wear come OS anziché iOS, adottato invece da Apple Watch.

Sono queste le intenzioni di Daniele di Salvo, co-fondatore italiano di Probend), secondo un’intervista riportata da Boolmerg, secondo la quale iWatch verrà realizzato proprio come concorrente diretto di Apple Watch, ma ad un prezzo più basso.

L'articolo iWatch: in arrivo lo smartwatch Android, tutto italiano! appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/apple/iwatch-in-arrivo-smartwatch-android-tutto-italiano-179365/feed/ 0
Angry Birds Transformers disponibile anche per Android http://www.chimerarevo.com/video/angry-birds-transformers-disponibile-per-android-179369/ http://www.chimerarevo.com/video/angry-birds-transformers-disponibile-per-android-179369/#comments Thu, 30 Oct 2014 14:59:32 +0000 http://www.chimerarevo.com/?post_type=video&p=179369 Dopo essere approdato su iOS circa due settimane fa, il nuovo titolo di Rovio è sbarcato quest’oggi anche sul Google Play Store. Angry Birds Transformers non è il classico Angry Birds al quale siete abituati: si tratta di un gioco … Continua

L'articolo Angry Birds Transformers disponibile anche per Android appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Dopo essere approdato su iOS circa due settimane fa, il nuovo titolo di Rovio è sbarcato quest’oggi anche sul Google Play Store. Angry Birds Transformers non è il classico Angry Birds al quale siete abituati: si tratta di un gioco a scorrimento orizzontale in 3D che vi garantirà ore e ore di divertimento. Ecco la descrizione ufficiale:

Hai mai visto un Angry Bird robot alieno? Ecco gli AUTOBIRD! Questo gruppo di coraggiosi eroi vede Red nel ruolo di Commander, Chuck in quello di Maggiolino e… beh, gli altri li incontrerai presto. Sono armati di laser e possono trasformarsi in automezzi. E poi hanno gambe e braccia… questa sì che è una novità! Ma i coraggiosi Autobird non possono salvare Piggy Island da soli… per fermare gli Ovobot sono costretti ad allearsi con i loro arci-nemici, i Distrupork (che sono come i Distructor, ma puzzano di più). Riusciranno questi eterni rivali a mettere da parte le loro divergenze e lavorare insieme? Certo, come no…

NOTA: Angry Birds Transformers è completamente gratuito, ma alcuni elementi di gioco possono essere acquistati con denaro reale.

  • COLLEZIONA! Sblocca una serie completa di eroi (e di cattivi) dotati di attacchi e abilità unici!
  • DISTRUGGI! Lascia perdere la fionda, questa volta hai a disposizione una potenza di fuoco VERA!
  • VEICOLI! Oh, sì! Auto, camion, aerei… trasformati per evitare i pericoli dal cielo!
  • POTENZIAMENTI! Ottieni armi più potenti e nuove abilità per tutti i Transformer!
  • IN SQUADRA! Prendi in prestito il personaggio di un amico per scatenare un devastante attacco di coppia!
  • TELEPODS™! Scansionali per sbloccare, resuscitare o potenziare i tuoi bot!

NOTA: Per giocare è necessaria una connessione a Internet. La prima volta che giochi, alcuni contenuti supplementari dovranno essere scaricati in background.

Per scaricare Angry Birds Transformers potrete recarvi nel Play Store dal vostro dispositivo oppure utilizzare il seguente link:

DownloadAngry Birds Transformers dal Google Play Store

L'articolo Angry Birds Transformers disponibile anche per Android appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/video/angry-birds-transformers-disponibile-per-android-179369/feed/ 0
Motorola Mobility è ora ufficialmente di Lenovo http://www.chimerarevo.com/smartphone/motorola-mobility-ufficialmente-lenovo-179366/ http://www.chimerarevo.com/smartphone/motorola-mobility-ufficialmente-lenovo-179366/#comments Thu, 30 Oct 2014 14:48:41 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179366 La notizia della cessione di Motorola da Google a Lenovo non è di certo una novità ma solo oggi, con un post sul proprio blog ufficiale intitolato “Ciao, Lenovo”, Motorola ha ufficializzato che è da questo istante una compagnia appartenente alla … Continua

L'articolo Motorola Mobility è ora ufficialmente di Lenovo appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
La notizia della cessione di Motorola da Google a Lenovo non è di certo una novità ma solo oggi, con un post sul proprio blog ufficiale intitolato “Ciao, Lenovo”, Motorola ha ufficializzato che è da questo istante una compagnia appartenente alla potentissima azienda Cinese. L’accordo tra Google e Lenovo è stato definito per una cifra pari a 2.9 miliardi di dollari: Motorola Mobility è ora parte di Lenovo e a breve inizieremo a notare la dicitura “Motorola, a Lenovo company” un po’ ovunque. Motorola, dopo un periodo di crisi, è stata letteralmente risollevata da Google che però ha avuto principalmente interesse nell’acquisire i vari brevetti dell’azienda Statunitense: a Motorola serviva però una compagnia hardware e Lenovo – già leader nel settore dei laptop – è sicuramente un candidato ideale.

motorola lenovo

La cessione fu annunciata il 29 Gennaio 2014: l’accordo prevede la presa in consegna del marchio e portafoglio smartphone di Motorola, l’assunzione di circa 3500 dipendenti (la maggior parte dei quali negli Stati Uniti) così come alcuni brevetti e licenze Motorola che ora faranno parte di Lenovo.

Oggi abbiamo raggiunto un traguardo importante, una pietra miliare per Lenovo e Motorola – e insieme siamo pronti a competere, crescere e vincere nel mercato globale degli smartphone. Diventando il terzo produttore di smartphone al mondo, in grado di sfidare i primi due, daremo al mercato ciò di cui ha bisogno – possibilità di scelta, concorrenza e una nuova spinta innovativa”

dichiara Yang Yuanqing, Chairman and CEO, Lenovo.

“Questa partnership è una soluzione perfetta. Lenovo ha una strategia chiara, una portata globale e una comprovata eccellenza operativa. Motorola è in grado di assicurarci una forte presenza negli Stati Uniti e su altri mercati maturi, ottime relazioni con i carrier, un brand iconico, un forte portafoglio IP e un team di incredibile talento. È una combinazione davvero vincente”.

Tuttavia, come vi anticipavo, Google terrà “la maggioranza” di brevetti Motorola: qualcuno di buona memoria ricorderà che Google acquisì Motorola per ben 12.5 miliardi dollari nel 2011 proprio per ottenere la stragrande maggioranza dei brevetti della società. Lenovo verserà circa 660 milioni di dollari in contanti e 1.5 miliardi attraverso un pagherò di 3 anni, e Google riceverà anche azioni Lenovo dal valore di circa 750 milioni di dollari. Rich Osterloh continuerà a guidare Motorola in qualità di Presidente e CEO, e la società manterrà il suo quartier generale a Chicago.

L'articolo Motorola Mobility è ora ufficialmente di Lenovo appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/smartphone/motorola-mobility-ufficialmente-lenovo-179366/feed/ 0
Moto 360: su Amazon spuntano nuovi modelli http://www.chimerarevo.com/android/moto-360-amazon-nuovi-modelli-179336/ http://www.chimerarevo.com/android/moto-360-amazon-nuovi-modelli-179336/#comments Thu, 30 Oct 2014 12:39:09 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179336 Bisogna essere onesti: il Moto 360 di Motorola è probabilmente lo smartwatch Android Wear più elegante che esista e al momento il più grande difetto del dispositivo è rappresentato dal fatto che arriverà ufficialmente in Italia solo a Gennaio 2015. … Continua

L'articolo Moto 360: su Amazon spuntano nuovi modelli appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Bisogna essere onesti: il Moto 360 di Motorola è probabilmente lo smartwatch Android Wear più elegante che esista e al momento il più grande difetto del dispositivo è rappresentato dal fatto che arriverà ufficialmente in Italia solo a Gennaio 2015. Tra i punti di forza dell’orologio c’è sicuramente l’aspetto legato alla personalizzazione: è possibile acquistare cinturini per abbellire il Moto 360 in modo tale da avere un look alternativo. E’ notizia di queste ore che su Amazon sono spuntate nuove varianti di Motorola Moto 360: una con il cinturino in metallo, una con il cinturino in pelle marrone e infine due nuove colorazioni (oro/champagne) con cinturino sia standard (22mm) che nel formato 18mm (probabilmente dedicato alle donne).

Ecco le immagini:

Motorola Moto 360 (1) Motorola Moto 360 (2) Motorola Moto 360 (3) Motorola Moto 360 (4) Motorola Moto 360 (5) Motorola Moto 360 (6) Motorola Moto 360 (7) Motorola Moto 360 (8) Motorola Moto 360 (9) Motorola Moto 360 (10) Motorola Moto 360 (11) Motorola Moto 360 (12) Motorola Moto 360 (14) Motorola Moto 360 (15) Motorola Moto 360 (13)

Amazon dichiara che i nuovi modelli saranno disponibili entro un mese ma non sappiamo se anche Amazon Italia avrà il piacere di includere nel suo listino i nuovi Motorola Moto 360.

Link all’acquisto | Nuovi  Moto 360 da Amazon.com

L'articolo Moto 360: su Amazon spuntano nuovi modelli appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/android/moto-360-amazon-nuovi-modelli-179336/feed/ 0
YouTube a 60 FPS : adesso è realtà http://www.chimerarevo.com/video/youtube-60fps-realta-179345/ http://www.chimerarevo.com/video/youtube-60fps-realta-179345/#comments Thu, 30 Oct 2014 12:30:52 +0000 http://www.chimerarevo.com/?post_type=video&p=179345 24 e 30 fotogrammi al secondo sono oramai lo standard di qualsiasi video, che sia in formato digitale o meno. Negli ultimi anni abbiamo visto l’ascesa di risoluzioni sempre più elevate, ma i framerate maggiori di 30 FPS sono rimasti … Continua

L'articolo YouTube a 60 FPS : adesso è realtà appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
24 e 30 fotogrammi al secondo sono oramai lo standard di qualsiasi video, che sia in formato digitale o meno. Negli ultimi anni abbiamo visto l’ascesa di risoluzioni sempre più elevate, ma i framerate maggiori di 30 FPS sono rimasti a lungo uno “sfizio” per i più ed anche YouTube non è stato da meno… Fino ad oggi; infatti Google ha da poco introdotto il supporto ai 48 e 60 frame per secondo ai video con risoluzione 720P, 1080P e 1440P. YouTube a 60 FPS è quindi una realtà che farà felici sia i gamers, stanchi dei soliti 30 FPS, sia chiunque sia dotato di fotocamere con supporto a tali framerate. Per l’occasione abbiamo fatto un piccolo test registrando a 60 fps e in full HD, il benchmark di Batman: Arkham City. Vi ricordiamo di forzare almeno i 720P per godere dei 30 FPS, buona visione.

L'articolo YouTube a 60 FPS : adesso è realtà appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/video/youtube-60fps-realta-179345/feed/ 0
TIM SmartPAY: la nuova carta di credito NFC per gli acquisti http://www.chimerarevo.com/internet/tim-smartpay-nuova-carta-credito-nfc-179341/ http://www.chimerarevo.com/internet/tim-smartpay-nuova-carta-credito-nfc-179341/#comments Thu, 30 Oct 2014 11:52:02 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179341 Grande novità per tutti gli appassionati di tecnologia e di “semplificazione”. Con la crescente diffusione dei metodi di pagamento contactless (via NFC o simili) anche sul territorio italiano ecco farsi avanti la carta di debito firmata Telecom: TIM SmartPAY, in collaborazione … Continua

L'articolo TIM SmartPAY: la nuova carta di credito NFC per gli acquisti appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Grande novità per tutti gli appassionati di tecnologia e di “semplificazione”.

Con la crescente diffusione dei metodi di pagamento contactless (via NFC o simili) anche sul territorio italiano ecco farsi avanti la carta di debito firmata Telecom: TIM SmartPAY, in collaborazione con VISA e la banca Intesa San Paolo.

TIM SmartPAY

TIM SmartPAY consente a tutti i Clienti TIM di:

  • Utilizzare il proprio Smartphone e SIM NFC in tutti negozi dotati di POS abilitati ai pagamenti contactless (senza contatto);
  • Acquistare in tutta sicurezza su Internet.

La carta sarà disponibile sia in formato classico che senza carta, su TIM Wallet, in formato completamente digitale: basterà avvicinare lo smartphone con NFC attivo per effettuare i pagamenti, senza tirare fuori la vera carta. In alternativa possiamo avvicinare la carta fisica ai nuovi POS conctatless e pagare i nostri acquisti con la massima facilità.

La carta ha un costo d’attivazione di 10€ per chi è sia cliente TIM che correntista Intesa San Paolo; nel caso non siate correntisti potete scegliere se attivare solo la carta virtuale a 5 € o anche la carta fisica a 10€. I costi di ricarica della scheda sono gratuiti per tutto il 2015!

Condizioni TIm SmartPAY

Per maggiori informazioni vi rimando al sito ufficiale, dove troveremo le condizioni d’utilizzo e il link per prenotare la nostra carta.

LINK | TIM SmartPAY

L'articolo TIM SmartPAY: la nuova carta di credito NFC per gli acquisti appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/internet/tim-smartpay-nuova-carta-credito-nfc-179341/feed/ 1
Come vedere video e TV con l'iPhone e Chromecast http://www.chimerarevo.com/apple/chromecast-app-video-tv-179337/ http://www.chimerarevo.com/apple/chromecast-app-video-tv-179337/#comments Thu, 30 Oct 2014 11:28:19 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179337 Chromecast e iPhone possono essere sfruttati insieme? Nonostante la predisposizione naturale del dongle Google per Android, anche iOS può vantare un discreto numero di app per “castare” qualsiasi cosa da un dispositivo Apple, sia esso iPhone o iPad. Oggi vi … Continua

L'articolo Come vedere video e TV con l'iPhone e Chromecast appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Chromecast e iPhone possono essere sfruttati insieme? Nonostante la predisposizione naturale del dongle Google per Android, anche iOS può vantare un discreto numero di app per “castare” qualsiasi cosa da un dispositivo Apple, sia esso iPhone o iPad.

Oggi vi presentiamo una nuova app davvero molto utile, che vi permetterà di vedere video e TV con l’iPhone e su Chromecast.

DOWNLOAD | Video & TV Cast for Chromecast

screen322x572 (1) screen322x572

Con Video & TV Cast for Chromecast avremo un vero browser web compatibile con tutti i player video disponibili nei vari siti Web; oltre a riprodurre i video in locale sullo schermo del nostro device Apple potremo inviare il video anche al Chromecast, se esso è presente sulla stessa rete WiFi.

Molto semplice ed intuitivo da usare, l’app estrapola i video dalla pagina web che stiamo visitando e le rende disponibili per il cast.

L’app è offerta gratuitamente ma con la possibilità di estendere ulteriormente le sue funzionalità acquistando degli add-on direttamente dentro l’app. Tra gli add-on disponibili segnaliamo l’adblocker per le pubblicità nelle pagine, la rimozione delle pubblicità nell’app, la comoda barra superiore per gestire la riproduzione e la possibilità di cambiare l’homepage.

Se non siete interessati a queste funzionalità aggiuntive non dovrete acquistare nulla: l’app funzionerà bene anche nella sua versione gratuita.

L'articolo Come vedere video e TV con l'iPhone e Chromecast appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/apple/chromecast-app-video-tv-179337/feed/ 0
Risparmiare online: i migliori siti italiani per coupon e sconti http://www.chimerarevo.com/internet/migliori-siti-italiani-coupon-e-sconti-168607/ http://www.chimerarevo.com/internet/migliori-siti-italiani-coupon-e-sconti-168607/#comments Thu, 30 Oct 2014 11:05:03 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=168607 L’utilizzo dei coupon nei negozi permette di acquistare vari prodotti con un notevole sconto sul prezzo di mercato: basta presentare i volantini giusti alla cassa per ottenere subito un sostanzioso sconto sulla spesa. In passato la distribuzione di coupon e … Continua

L'articolo Risparmiare online: i migliori siti italiani per coupon e sconti appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
L’utilizzo dei coupon nei negozi permette di acquistare vari prodotti con un notevole sconto sul prezzo di mercato: basta presentare i volantini giusti alla cassa per ottenere subito un sostanzioso sconto sulla spesa.

coupon e sconti

In passato la distribuzione di coupon e sconti era riservata a giornali e riviste, oggi è possibile ottenere i coupon direttamente su Internet; visitando i siti giusti e stampando i volantini più interessanti sarà possibile usufruire di piccoli e grandi sconti su qualsiasi cosa: spesa, shopping, elettronica, servizi, benessere, viaggi etc.

In rete, se si sa dove cercare, si trovano coupon con risparmi davvero elevati; la “forza” dei coupon sta qui: alcune aziende, imprese o professionisti di vari settori offrono prodotti, prestazioni e servizi e, grazie ai coupon e agli sconti dedicati, riescono a farsi conoscere e ad aumentare la loro clientela.

Giostrandosi bene tra i vari siti (elencati a fondo pagina) è possibile anche fare grossi affari risparmiando notevolmente.

Il consiglio è comunque di analizzare bene le offerte e, prima di prendere un coupon per un prodotto o un servizio in offerta, di verificare su Internet se l’offerta per quel prodotto è veramente vantaggiosa oppure è possibile trovare altre offerte con prezzo minore (Google è lo strumento migliore per fare questi confronti).

Tralasciando altri dubbi che possono nascere su alcune offerte e servizi (soprattutto offerte nel campo medico, che consiglio di evitare), se sono presenti numeri telefonici o contatti cercate di contattare il negozio/persona a cui dovrete presentare il coupon, in modo da essere sicuri che il coupon possa essere utilizzato.

Ci sono alcune persone a cui è capitato che, dopo aver preso un coupon (per esempio per una cena ad un ristorante) si sono trovati a non poter sfruttare l’offerta in quanto non c’erano posti disponibili nell’arco di tempo in cui si doveva utilizzare il coupon.

Informarsi prima di usare i coupon è sempre la strada migliore per evitare cocenti delusioni.

Di seguito eccovi una lista dei migliori siti dove trovare coupon e offerte per prodotti e servizi, con sconti davvero vantaggiosi.

Alcuni siti sono dei semplici fornitori di coupon, altri ancora degli aggregatori di coupon prelevati da numerosi siti, altri ancora degli aggregatori di sconti.

OFFERTA ESCLUSIVA!

Solo per i lettori di Chimera Revo è disponibile uno sconto del 10% su tutti i coupon acquistati su Scontolo.net; basterà inserire il codice promozionale HY3JIEGN nella casella “inserisci buoni sconto” al momento del check-out.

I migliori siti italiani per coupon e sconti

Se utilizzate altri servizi non segnalati in questa lista, non esitate a segnalarlo nei commenti.

L'articolo Risparmiare online: i migliori siti italiani per coupon e sconti appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/internet/migliori-siti-italiani-coupon-e-sconti-168607/feed/ 13
Plex per Android gratis sull'App-Shop Amazon http://www.chimerarevo.com/android/plex-per-android-gratis-sullapp-shop-amazon-179331/ http://www.chimerarevo.com/android/plex-per-android-gratis-sullapp-shop-amazon-179331/#comments Thu, 30 Oct 2014 10:32:26 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179331 Abbiamo già parlato sulle nostre pagine di Plex, l’applicazione per Android che permette, previa installazione del suo serve su PC (o NAS), di inviare i nostri video e la nostra musica via LAN o WiFi a qualsiasi dispositivo compatibile con … Continua

L'articolo Plex per Android gratis sull'App-Shop Amazon appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Abbiamo già parlato sulle nostre pagine di Plex, l’applicazione per Android che permette, previa installazione del suo serve su PC (o NAS), di inviare i nostri video e la nostra musica via LAN o WiFi a qualsiasi dispositivo compatibile con DLNA, compreso il Chromecast.

L’app per Android è disponibile normalmente nel Play Store a pagamento ad un prezzo di circa 3,6 €, ma oggi possiamo prenderla gratuitamente grazie all’App-Shop Amazon in promozione per un periodo limitato di tempo.

LINK APP AMAZON | Plex

Plex Amazon

Un’offerta da cogliere al volo se siamo amanti della condivisione multimediale via DLNA o in streaming sul Chromecast.

Per completare l’ordine basta accedere ad Amazon con le nostre credenziali ed eseguire l’acquisto (anche a 0€). Terminato l’acquisto possiamo installare l’app installando sul nostro device Android App-Shop Amazon. Ricordiamoci di rimuovere il blocco per l’installazione da sorgenti sconosciute nelle impostazioni di sicurezza Android.

DOWNLOAD | App-Shop Amazon

Una volta installato basterà andare nella sezione Le mie applicazioni per scaricare le app presenti nel cloud ma ancora non installate; qui troveremo l’app Plex pronta per essere installata sul nostro dispositivo Android, sia esso un tablet o uno smartphone.

app-shop amazon

Per una guida dedicata sull’utilizzo di Plex e di tutte le sue funzioni vi rimando al nostro articolo realizzato qualche tempo fa, dove abbiamo recensito per bene quest’app in tutti i suoi aspetti, con un occhio di riguardo alla sua integrazione con Chromecast.

LEGGI ANCHE | Guida a Chromecast: creiamo un media server gestibile da smartphone

L'articolo Plex per Android gratis sull'App-Shop Amazon appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/android/plex-per-android-gratis-sullapp-shop-amazon-179331/feed/ 0
Project Ara: ecco il video del primo avvio con Android http://www.chimerarevo.com/video/project-ara-video-avvio-android-179332/ http://www.chimerarevo.com/video/project-ara-video-avvio-android-179332/#comments Thu, 30 Oct 2014 10:27:44 +0000 http://www.chimerarevo.com/?post_type=video&p=179332 Un video rilasciato qualche ora fa ci mostra un prototipo di un dispositivo Project Ara, il famoso telefono modulare di Google, sviluppato da una ditta con sede a Boston presso i NK Labs. Il filmato è stato rilasciato lo stesso giorno in … Continua

L'articolo Project Ara: ecco il video del primo avvio con Android appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Un video rilasciato qualche ora fa ci mostra un prototipo di un dispositivo Project Ara, il famoso telefono modulare di Google, sviluppato da una ditta con sede a Boston presso i NK Labs. Il filmato è stato rilasciato lo stesso giorno in cui Google ha rivelato i piani futuri di Project Ara: ci saranno ben due conferenze per gli sviluppatori che arriveranno il prossimo Gennaio. Il video, pubblicato dal sito Phonebloks, in un primo momento mostra i membri del team NK Labs che parlano del processo e degli sforzi sostenuti per creare lo smartphone: la parte migliore del video arriva però alla fine, quando viene mostrato l’avvio di Android sul dispositivo.

Siamo ancora lontani dall’ottimizzazione massima: ci sono rallentamenti e lag ma c’è tutto il tempo per migliorare il lavoro e rendere perfetta l’integrazione tra Android e le varie componenti dello smartphone. Quello che vedete è il primo prototipo, Spiral 1, mentre il prossimo, Spiral 2, sarà realizzato da Toshiba e verrà mostrato per la prima volta alla Developers Conference nel mese di Gennaio.

L'articolo Project Ara: ecco il video del primo avvio con Android appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/video/project-ara-video-avvio-android-179332/feed/ 0
L'ambulanza del futuro arriva via drone http://www.chimerarevo.com/hardware/ambulanza-via-drone-179327/ http://www.chimerarevo.com/hardware/ambulanza-via-drone-179327/#comments Thu, 30 Oct 2014 09:55:23 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179327 Il tempo di risposta dei servizi di emergenza può essere molto alto, raggiunge i 10 o 15 minuti in molte città con grande traffico, tempo prezioso per chi soffre un attacco di cuore. Uno studente universitario in Olanda ha presentato … Continua

L'articolo L'ambulanza del futuro arriva via drone appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Il tempo di risposta dei servizi di emergenza può essere molto alto, raggiunge i 10 o 15 minuti in molte città con grande traffico, tempo prezioso per chi soffre un attacco di cuore.

Uno studente universitario in Olanda ha presentato una possibile soluzione a questo sistema: il drone ambulanza. Progettato da Alec Momont può volare a 60 miglia all’ora (100 km/h) per fornire un defibrillatore a un paziente in pochi minuti dalla segnalazione di pericolo.

Drone defibrillatore
L’ambulanza drone è un hexacoptero dipinto con i colori del servizio di emergenza, può arrivare ovunque anche negli spazi più stretti e raggiungere una posizione all’interno 4.6 miglia quadrate (12 chilometri quadrati) in circa un minuto. All’atterraggio, qualcuno in grado di aiutare la vittima potrà aiutare attraverso l’uso del defibrillatore seguendo le istruzioni di un operatore via telefono o via microfono/altoparlante integrato nel drone.

L’operatore avrà anche accesso alla telecamera del drone per assicurarsi che l’utilizzo del defibrillatore sia corretto; i defibrillatori utilizzati saranno modelli concepiti per essere usati anche da persone meno esperte o controllati a distanza dall’operatore stesso.

Quando qualcuno soffre di un attacco di cuore, il tempo è tutto. Se il ritmo cardiaco normale può essere ristabilito in fretta, e più in fretta si interviene più speranze di sopravvivenza ci sono. Dal momento in cui il cuore si ferma abbiamo sei minuti prima che le cellule cerebrali inizino a morire; con un “defibrillatore volante” si potrà intervenire in questa finestra di tempo senza alcuna conseguenze drastiche.

Un’iniziativa davvero di grande valore, che può servire in tutti i casi in cui l’ambulanza sia ritardata da cause esterne: il drone può arrivare molto prima sul luogo dell’accaduto. Speriamo che il progetto prenda piede e che tutti i servizi di soccorso possano usare questa tecnologia presto: molte vite possono essere salvate.

L'articolo L'ambulanza del futuro arriva via drone appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/hardware/ambulanza-via-drone-179327/feed/ 0
Humble Bundle 13: tanti giochi per Linux http://www.chimerarevo.com/game/humble-bundle-13-tanti-giochi-per-linux-179324/ http://www.chimerarevo.com/game/humble-bundle-13-tanti-giochi-per-linux-179324/#comments Thu, 30 Oct 2014 09:38:29 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179324 Gli appassionati di gaming conoscono sicuramente Humble Bundle, il pack di giochi da cui è possibile scaricare in maniera quasi gratuita facendo una donazione di qualche dollaro agli sviluppatori, potendo investire la cifra che noi pensiamo meritino: più paghiamo e … Continua

L'articolo Humble Bundle 13: tanti giochi per Linux appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Gli appassionati di gaming conoscono sicuramente Humble Bundle, il pack di giochi da cui è possibile scaricare in maniera quasi gratuita facendo una donazione di qualche dollaro agli sviluppatori, potendo investire la cifra che noi pensiamo meritino: più paghiamo e più giochi possiamo ottenere.

Da quando anche il sistema operativo GNU/Linux ha aperto le sue porte a Steam, il client per la distribuzione di giochi firmato Valve, i titoli distribuiti con Humble Bundle e compatibili con Linux sono cresciuti a dismisura. Basti pensare che in questo tredicesimo Humble Bundle gli sviluppatori festeggiano il 100° gioco per Linux presente nel pack.

humble-indie-bundle

Stando alle statistiche diffuse gli utenti Linux donano agli sviluppatori la media di 1 dollaro in più rispetto agli utenti Mac e ben 2,6 dollari in più rispetto a quelli Windows., un motivo in più per seguire i Bundle e fornire titoli compatibili anche per la piattaforma open.

Gli sviluppatori hanno deciso di includere nell’Humble Indie Bundle 13 (a tema Halloween) ben 7 titoli compatibili con Linux; fra questi troviamo OlliOlli e Insanely Twisted Shadow Planet.

Ai più generosi che hanno la voglia e la possibilità di donare 65 dollari, gli sviluppatori hanno riservato uno speciale pack che include anche carte da collezione, musiche dei giochi e una felpa con cappuccio (le spedizioni avvengono per tutto il mondo).

Se interessati all’ Humble Bundle 13 possiamo procurarci il nostro pack al seguente indirizzo.

LINK | Humble Bundle 13

L'articolo Humble Bundle 13: tanti giochi per Linux appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/game/humble-bundle-13-tanti-giochi-per-linux-179324/feed/ 0
Come aggiungere il meteo su Ubuntu http://www.chimerarevo.com/linux/aggiungere-meteo-ubuntu-179316/ http://www.chimerarevo.com/linux/aggiungere-meteo-ubuntu-179316/#comments Thu, 30 Oct 2014 09:30:34 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179316 In questi mesi il tempo fa decisamente in capricci, con giornate dal tempo imprevedivile anche nei mesi più freddi. Tenere sotto controllo le condizioni del meteo diventa quindi importante se dobbiamo muoverci fuori di casa o abitiamo in zone a … Continua

L'articolo Come aggiungere il meteo su Ubuntu appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
In questi mesi il tempo fa decisamente in capricci, con giornate dal tempo imprevedivile anche nei mesi più freddi. Tenere sotto controllo le condizioni del meteo diventa quindi importante se dobbiamo muoverci fuori di casa o abitiamo in zone a forte rischio calamità.

Sfrutteremo il nostro fidato Ubuntu per controllare in tempo reale il meteo direttamente sulla barra di sistema, grazie ad un comodissimo applet meteo che offre le condizioni a colpo d’occhio insieme alla temperatura, con in più un serie di dati meteorologici dettagliati con un semplice clic su di esso.

La nostra guida è stata provata sull’ultimo rilascio di Ubuntu, 14.10, ma l’applet è compatibile anche con le versioni precedenti.

Aggiungere il meteo su Ubuntu

My Weather Indicator di Atareao è senza dubbio il migliore.

aggiungere il meteo

Visualizza la temperatura e le condizioni di corrente sul pannello di Unity, come già descritto ha un menù pieno di statistiche con previsioni e altri dati utili.

Inoltre fornisce un widget per il desktop, il supporto alla localizzazione (anche in italiano), una scelta tra vari fornitori di dati meteo con cui scegliere quello più affidabile nella vostra zone (consiglio di provarli tutti), e un sacco di altre opzioni di configurazione.

Per scaricarlo su Ubuntu basta utilizzare il pacchetto .deb fornito dagli sviluppatori al seguente link..

DOWNLOAD | My Weather Indicator

Scarichiamo l’ultima versione disponibile in formato .deb (al momento la 0.6.9). Per installarlo basta aggiungere il pacchetto appena scaricato.

Per tenerlo sempre aggiornato possiamo affidarci anche al PPA; da terminale.

sudo add-apt-repository ppa:atareao/atareao
sudo apt-get update && sudo apt-get install my-weather-indicator

Via

L'articolo Come aggiungere il meteo su Ubuntu appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/linux/aggiungere-meteo-ubuntu-179316/feed/ 0
Kubuntu 15.04 utilizzerà Plasma 5 come desktop http://www.chimerarevo.com/linux/kubuntu-15-04-plasma-5-179322/ http://www.chimerarevo.com/linux/kubuntu-15-04-plasma-5-179322/#comments Thu, 30 Oct 2014 09:27:06 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179322 Jonathan Riddell ci fa sapere che “Kubuntu Vivid”, la flavour di Ubuntu 15.04 in arrivo il prossimo Aprile, utilizzerà Plasma 5 come desktop predefinito. Con l’uscita della scorsa settimana di Kubuntu 14.10 KDE 4.14 è ancora l’ambiente desktop di default, … Continua

L'articolo Kubuntu 15.04 utilizzerà Plasma 5 come desktop appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Jonathan Riddell ci fa sapere che “Kubuntu Vivid”, la flavour di Ubuntu 15.04 in arrivo il prossimo Aprile, utilizzerà Plasma 5 come desktop predefinito.

Con l’uscita della scorsa settimana di Kubuntu 14.10 KDE 4.14 è ancora l’ambiente desktop di default, ma il team di sviluppo di Kubuntu ha spinto per introdurre KDE Frameworks 5 e Plasma 5 come pacchetti sperimentali per la prossima generazione.

kde_plasma_5

Gli sviluppatori sono quindi abbastanza sicuri di riuscire ad utilizzare Plasma 5 sul prossimo rilascio di Aprile, senza attendere ulteriormente.

Decisamente una buona notizia per chi ama ed utilizza KDE e Kubuntu sui propri sistemi, potendo contare quindi sulle più recenti novità introdotte con Plasma 5 già dal prossimo aggiornamento.

“L’ambiente si è rivelato altamente stabile ed affidabile per essere adottato in pianta stabile” le parole di Riddell sul suo blog. Niente invece è trapelato su un possibile utilizzo di Wayland vista la compatibilità di Plasma 5 con questo server grafico, ma ne sapremo di più nei prossimi mesi durante lo sviluppo di Kubuntu 15.04.

Via

L'articolo Kubuntu 15.04 utilizzerà Plasma 5 come desktop appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/linux/kubuntu-15-04-plasma-5-179322/feed/ 2
Microsoft Band, l'innovativo indossabile dedicato al fitness http://www.chimerarevo.com/windows/microsoft-band-fitness-179319/ http://www.chimerarevo.com/windows/microsoft-band-fitness-179319/#comments Thu, 30 Oct 2014 09:12:16 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179319 Anche Microsoft è ormai pronta per buttarsi nell’emergente mercato dei dispositivi Wearable, gli indossabili intelligenti utili in particolare nel fitness. E proprio in quest’ultimo campo che Microsoft ha intenzione di investire gran parte dei suoi progetti, pronta a contrastare il … Continua

L'articolo Microsoft Band, l'innovativo indossabile dedicato al fitness appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Anche Microsoft è ormai pronta per buttarsi nell’emergente mercato dei dispositivi Wearable, gli indossabili intelligenti utili in particolare nel fitness. E proprio in quest’ultimo campo che Microsoft ha intenzione di investire gran parte dei suoi progetti, pronta a contrastare il dominio dei diretti concorrenti: l’azienda di Redmond ha lanciato il suo nuovo da indossare focalizzato sul fitness che include un servizio cloud-based per il tracking su Microsoft Health.

 

Microsoft-Band

Soprannominato Microsoft Band, il dispositivo da 199 dollari traccia della frequenza cardiaca degli utenti, le distanze percorse, l’esposizione al sole, i livelli di stress, le calorie bruciate e la qualità del sonno.

ll dispositivo trasmette i dati a Microsoft Health, un’app (per Windows Phone , Android e iOS) che offre approfondimenti sulle cose da fare per mantenersi in forma, sugli esercizi più efficaci e quanto bene gli utenti dormono durante la notte.

È concepito quindi per rimanere sempre al polso, anche durante i periodi di riposo.

 

Microsoft Band

Oltre a monitorare le statistiche di fitness, Microsoft Band offre le mappe per i migliori percorsi via GPS, visualizza le e-mail ricevute, gli eventi del calendari, le notifiche dei social e supporta i comandi vocali di Cortana (su Windows Phone).

Gli utenti possono vedere come stanno facendo durante i loro allenamenti e controllare i loro messaggi sullo schermo capacitivo a contrasto elevato, con ben 48 ore di autonomia con una singola carica.

LINK ACQUISTO | Microsoft Band

Di seguito i due video di presentazione del prodotto, dove possiamo ammirare tutte le sue funzionalità.

Il primo video dedicato al fitness.

E il secondo video dedicato alle funzionalità in generale, nell’utilizzo del Band nella vita di tutti i giorni.

L'articolo Microsoft Band, l'innovativo indossabile dedicato al fitness appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/windows/microsoft-band-fitness-179319/feed/ 1
Sharp: in progetto gli smartphone con display 4K http://www.chimerarevo.com/smartphone/sharp-in-progetto-gli-smartphone-display-4k-179312/ http://www.chimerarevo.com/smartphone/sharp-in-progetto-gli-smartphone-display-4k-179312/#comments Thu, 30 Oct 2014 07:40:28 +0000 http://www.chimerarevo.com/?p=179312 Il vasto mercato della tecnologia offre una concorrenza spietata a qualsiasi società che intraprenda una strada simile, così spesso c’è bisogno di un’idea geniale, un’idea come quella della Sharp, società giapponese esperta nel campo dei display, che sta progettando smartphone … Continua

L'articolo Sharp: in progetto gli smartphone con display 4K appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
Il vasto mercato della tecnologia offre una concorrenza spietata a qualsiasi società che intraprenda una strada simile, così spesso c’è bisogno di un’idea geniale, un’idea come quella della Sharp, società giapponese esperta nel campo dei display, che sta progettando smartphone con schermi a risoluzione 4K (il doppio della risoluzione di un qualsiasi top di gamma odierno).

Sharp_4K

Nonostante i display in 4K non siano una novità, nessuno avrebbe mai pensato di metterne uno su smartphone che di solito montano uno schermo non superiore ai 6 pollici. Il motivo è semplice, cosa se ne fa uno smartphone di una risoluzione così alta?

Secondo Sharp, il mondo della tecnologia saprà a breve come sfruttarli al massimo; Parliamo infatti di display con risoluzione 3840×2160 per gli smartphone da 5 pollici, mentre per display da 6 pollici si arriva ad una risoluzione di 4096×2160. Insomma, un’ottima trovata pubblicitaria se si pensa ai numeri che si promette di offrire (basti pensare che la risoluzione di un LG G3 è di 2560×1440).

Cosa ne pensate? Acquistereste uno smartphone del genere?

L'articolo Sharp: in progetto gli smartphone con display 4K appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

]]>
http://www.chimerarevo.com/smartphone/sharp-in-progetto-gli-smartphone-display-4k-179312/feed/ 0