A breve la possibilità di condividere files nei gruppi di Facebook

Una delle pratiche di cui Facebook era inizialmente sprovvisto, ma a cui poi il social network ha prestato attenzione, è quella della condivisione di files tra gli utenti. In quella che definirei un’era precedente dal punto di vista social, in cui regnava incontrastato MSN Messenger, lo scambio di files era un’opzione quasi basilare per molti utenti. Con Facebook lo è diventato soltanto successivamente, seppur non in un modo largamente supportato.

Attualmente è possibile condividere files, ma soltanto attraverso chat uno a uno, ossia una comunicazione diretta tra due utenti. Dagli spunti della prepotente tecnologia cloud potrebbe rivelarsi decisamente migliore la soluzione secondo cui sia possibile scambiare contenuti tra più utenti. Ma, pensandoci, qualcosa del genere c’è già nel social network in blu, seppur non preveda lo scambio di files: alludo ai gruppi.

Attualmente i gruppi consentono di scambiare informazioni tra una ben definita cerchia di persone. Ma l’informazione, di per sè, non ha una forma univoca e definita. Possiamo rappresentarla e strutturarla in tanti modi diversi. Sarebbe quindi più opportuno allargare gli orizzonti in tal senso e fornire quindi a tutti gli utenti la possibilità di condividere i files attraverso i gruppi. È questa la funzione che Facebook metterà a disposizione dei propri utenti a breve.

Da alcuni è vista come una sorta di concorrenza ai servizi di cloud storage, quali Dropbox, SkyDrive e Google Drive. Tecnicamente, però, si tratta di un qualcosa incentrato più sulla condivisione che sulla memorizzazione intrinsecamente intesa (aspetto chiave nell’ambiente del cloud storage). Inoltre, se consideriamo che il limite massimo per ogni file che è possibile inviare è di soli 25 MB, immediatamente susciterebbe un senso di insoddisfazione  se ci si aspetta una sorta di disco remoto.

via

Rispondi