Facebook inizia a rimuovere i falsi "mi piace" dalle pagine

Questa sarà forse una notizia deludente per tutti quei brand o quelle persone che hanno speso soldi per aumentare il numero di “Mi piace” della loro pagina Facebook attraverso servizi non ufficiali legati al famoso Social Network. I più fortunati, invece, si saranno affidati a servizi gratuiti di compravendita di like ma anche loro subiranno le ripercussioni dell’ultima modifica di Facebook: Venerdì scorso la società ha annunciato che sta per identificare ogni “mi piace” falso dalle pagine esistenti e li eliminerà. La mania di ottenere sempre più “like” è stato un fattore predominante in questi anni, e forse ognuno di noi conosce almeno un paio di pagine che hanno aumentato in modo non proprio normale il numero di fans.

Inoltre, la maggior parte dei marchi o brand famosi, almeno in fase di avvio, sono ansiosi di ottenere il maggior numero di “mi piace” possibile al fine di donare la giusta apparenza al loro marchio perché si sa che se un utente nota una pagina con molti “mi piace” è incuriosito e tentato da aggiungere anche il proprio. In questo modo, però, molte pagine non sono più credibili al 100% e questo viola sicuramente i termini Facebook, che è pronto ad intervenire.

Il gigante del social networking ha chiaramente affermato che ha un sistema per identificare e rimuovere i “mi piace” fasulli alle pagine Facebook, acquistati con mezzi che violano le condizioni di Facebook, sta per essere lanciato.

Facebook afferma :

“Non abbiamo mai permesso l’acquisto o la vendita di “Mi Piace” su Facebook e vogliamo che le persone si colleghino a pagine o brand solo se veramente interessati. Al di là della necessità di mantenere relazioni autentiche su Facebook, questi fornitori di terze parti spesso tentano di utilizzare forme di malware o altri inganni per generare “mi piace” fraudolenti, il ché è dannoso per tutti gli utenti e Internet nel suo complesso.”

Il nuovo sistema automatizzato eliminerà i falsi “mi piace” che sono stati generati da account compromessi, acquistati in modo illeciti o che fanno parte di un programma malware che inganna la gente. Facebook vuole che i brand e le pagine seguano il principio della vera identità: marchi autentici, utenti reali e interessati a collegarsi davvero con le pagine.

Non è chiaro come effettivamente questo sistema di rilevamento funzionerà ma è chiaro che Zuckerberg vuole trasformare Facebook in un luogo molto più coerente e pulito. Se avete sfruttato qualche meccanismo strano per aumentare i vostri fans, allora dovete davvero iniziare a preoccuparvi.

via

Rispondi