Google pubblica i risultati del Q1 2014: ricavi per 15.42 miliardi di dollari

Un trimestre leggermente sotto le aspettative degli investitori ma comunque positivo, con un fatturato davvero ingente!

Google ha riportato i risultati relativi al primo trimestre dell’anno registrando un fatturato di 15.42 miliardi di dollari e un utile per azione di 6.27 dollari. Pensate che siano molti? Lo sono eccomo ma secondo le stime degli analisti questi dati sono stati leggermente inferiori alle stime previste: il fatturato stimato doveva essere di 15.52 miliardi dollari e gli utili per azione di 6.42 dollari: anche se può sembrare un traguardo sfiorato, il mancato raggiungimento ha fatto segnare una flessione di mercato anche se i risultati delle ultime ore stanno ritornando positivi.

Le azioni per una società sono un qualcosa di tremendo, la borsa è davvero un campo minato pieno di insidie dove non puoi mai restare tranquillo anche se ti chiami Google. Il colosso di Mountain View e i suoi investitori possono però ritenersi soddisfatti: pensate che Google è una delle poche società americane che riesce a incrementare il suo fatturato di almeno il 10% annuo; in particolare Google è cresciuta del 19% anno su anno!

sede Google

Due settimane fa l’azienda ha effettuato un frazionamento azionario che ha raddoppiato il numero di azioni presenti sul mercato e dimezzato il prezzo delle azioni individuali da circa 1060$ a 530$. Una strategia simile può offrire nuovi incentivi agli investitori che vedono l’opportunità di un maggiore interesse nelle azioni di Google visto che ora hanno un prezzo più basso. Google resta comunque una delle società più attive anche nella compravendita: negli ultimi quattro mesi ha venduto Motorola, rinunciando così alla sua più costosa acquisizione, ha acquisito Nest e si sta spostando verso il settore degli smartwatch senza dimenticare il telefono modulare (Project Ara).

Per il momento, però, i ricavi di Google sono ancora costituiti per la quasi totalità dalle vendite digitali e dalla pubblicità, applicazioni e media. Il Play Store di Google è ora più grande dell’Apple App Store in termini di download trimestrali anche se Apple detiene ancora il vantaggio in termini di fatturato ma un nuovo rapporto da App Annie indica che Google sta sanando anche questo gap. Grossi investimenti sono stati fatti anche nel settore R&D con un incremento di circa 500 milioni di dollari rispetto all’anno precedente senza dimenticare quelli effettuati nel settore della robotica e dei palloni aerostatici.

Insomma Google è sinonimo di qualità e il suo tasso di crescita, oltre al fatturato sempre ad alti livelli, confermano quanto di buono l’azienda sta facendo nell’ultimo periodo.

Rispondi