Scott Thompson si dimette da CEO di Yahoo, ma non a causa della falsa laurea

Siamo rimasti spesso e volentieri sbalorditi di fronte a creazioni, idee ed innovazioni che hanno cambiato il mondo ed il modo di percepire ed utilizzare l’informatica; Facebook, Apple e Microsoft sono solo tre esempi dove Zuckerberg, Jobs e Gates avevano un fattore comune che non poteva non essere considerato: nessuno dei tre era laureato. In un’epoca dove i giovani sognano di emulare imprese simili, anche senza un titolo di studio che spesso e volentieri rappresenta solo un biglietto da visita, una nuova sconcertante notizia ha colpito il mondo digitale. Come era ampiamente previsto, Scott Thompson si è dimesso dal suo incarico di CEO di Yahoo dopo che era stato accusato di non aver mai conseguito la laurea in informatica tanto sbandierata ai quattro venti.

Le accuse erano fondate, visto che Thompson non aveva mai conseguito questo titolo bensì era laureato in contabilità e non in “contabilità ed informatica”, come lui stessa aveva erroneamente ammesso qualche tempo fa. Purtroppo, dal punto di vista umano, l’addio a Yahoo non è stato causato dalla “falsa laurea” bensì da problemi gravi di salute che hanno colpito Thompson negli ultimi giorni: a spingere alle dimissioni il Ceo di Yahoo sarebbe stato un cancro alla tiroide riscontrato solo da poco tempo, per la precisione la scorsa settimana. A darne la notizia è statoil Wall Street Journal, che ha riferito che l’inchiesta interna sul finto curriculum universitario di Thompson non era ancora terminata quando lui ha preso la decisione di lasciare Yahoo.

4 Commenti

  1. Huyg3nsc

    Mi manca un esame…..che faccio, lascio?

    Rispondi

Rispondi