Rilasciati i nuovi driver NVIDIA 337.19 Beta per Linux

NVIDIA ha rilasciato una nuova release dei suoi driver Beta per Linux: poche ma importanti le novità

In attesa di aggiornamenti più corposi (come l’aggiunta del supporto ufficiale a Wayland od il tanto agognato supporto ufficiale ad Optimus), NVIDIA ha pubblicato oggi un nuovo aggiornamento dei suoi driver Beta per Linux.

nvidia linux

I nuovi driver NVIDIA 337.19 Beta non introducono nessuna grande novità per la maggioranza degli utenti: la funzionalità più importante introdotta è il supporto a nuove funzionalità 3D su schede grafiche Quadro, con l’aggiunta del modulo GLX_EXT_stereo_tree. E’ stato aggiunto il supporto all’overclocking ed all’underclocking via modalità da riga di comando al nvidia-settings, corretto un bug riguardante le frequenze della GPU e sistemato il supporto a risoluzioni 4K via HDMI.

Potete scaricare il nuovo driver NVIDIA 337.19 Beta dal sito ufficiale NVIDIA. Per l’installazione su Ubuntu e derivate, consigliamo la nostra guida ufficiale a riguardo.


Ti interessano i prodotti Xiaomi? Sullo shop ufficiale di Chimera Revo troverai accessori, cover, smartphone e tablet targati Xiaomi!


  • Carlo

    Grazie per l’alternativa. Tuttavia Arch non è la soluzione user friendly ideale per chi usa il computer per lavorare. Altre distro derivate debian con nvidia out of the box?

  • Carlo

    Quando finirà questa manipolazione del mondo Linux affinchè uno non installi mai un driver nvidia? E’ evidente questa cosa. Si potrebbe benissimo installare molto facilmente un driver, invece state rendendo tutto molto complesso. E’ uno schifo. Allora sapete che dico: Windows a vita col KMS 360.

    • thunderluca

      Con Jockey e i repo giusti, basta un click e li si installa ancora più facilmente che su Windows…non capisco queste frustrazioni quando si parla di driver e Linux insieme l, solite leggende metropolitane confermabili se si usa solo la shell classica e non un DE…

      Inviato dall’app Chimera Revo per Windows Phone

      • Carlo

        vai su launchpad e guarda i bug, Jockey non va. Immagino che tu sappia installare il driver a mano: scarica il driver, chmod, lightdm, editare grub, update grub, blacklist, service lightdm, installare con sh,
        Ma io dico, bisogna essere un pirla per distribuire un sistema che per avere il suo driver video necessiti di tutta questa roba! Io non ho parole, è c’è gente, come te, che perde l’obiettività della cosa.
        Siete fuori di testa.

        • https://plus.google.com/u/0/104191159635909616216/ Giuseppe Testa

          Bastano due clic contati

          http://www.chimerarevo.com/linux/guida-ubuntu-14-04-lts-165506/#/driver

          Quello che leggi qui su questo articolo è la procedura alternativa per usare il .run che puoi prelevare dal sito

          • Carlo

            I due click non funzionano, nell’articolo che hai scritto e mi chiedo se tu non usi in realtà i noveau. Tanto è che ovunque, ma anche voi, poi suggerite la procedura alternativa che si avvale del prompt dei comandi.
            E’ questo il problema: siete fanatici. I driver video, specialmente nel momento in cui debbano essere aggiornati, alla stragrande maggioranza di persone danno problemi di installazione.
            Se si riconoscesse questa falla, si proporrebbero distro con l’installazione del driver video in fase di installazione del sistema operativo, come avviene con la distro “elive”. Tanto banale, quanto intelligente, utile, rapido.

            Siete così inseriti nella complessità del sistema, da non riuscire più a ragionare in modo semplice.
            E viste le presumibili capacità, questo è uno spreco di risorse intellettuali, per voi e per gli altri.

            • https://plus.google.com/u/0/104191159635909616216/ Giuseppe Testa

              Se il metodo di Ubuntu per la gestione dei driver ti sembra alquanto difficile ci sono molte distro che forniscono i driver proprietari di default fin dall’installazione; installi e trovi subito i driver pronti.

              Una di queste è Manjaro

              http://manjaro.org/