Google Chrome 16: arriva il supporto multi-utente e risolti pericolosi bug

google_chrome_16

Google ha rilasciato un nuovo aggiornamento del suo velocissimo browser , Chrome 16, che indirizza e risolve i problemi alla sicurezza e le vulnerabilità che erano state scovate in Chrome 15. In particolare, sono state risolte quattro falle inerenti alla visualizzazione di file PDF tramite il browser stesso.

Due di queste problematiche erano mediamente pericolose, consentendo ad un ipotetico malintezionato di accedere a porzioni della memoria di sistema non inerenti alla applicazione stessa, e che lasciava quindi non protette informazioni sensibili per la macchina e per il suo utente. Le altre due segnalazioni invece avrebbero potuto lasciare spazio ad un hacker di eseguire codice arbitrario, ad esempio raggirando l’utente per fargli aprire PDF falsi che contenevano codice malevolo, e peggiorando quindi ulteriormente le condizioni della macchina o l’esposizione ad ulteriori attacchi. Altre vulnerabilità riguardo l’esecuzione di codice arbitrario sono state individuate e risolte.

In totale, Google Chrome 16 risolve 6 bug ad alto rischio, 7 di medio rischio, e 2 di basso rischio. La maggioranza di queste vulnerabilità sono state scoperte dagli sviluppatori di Chromium, e dai Google Security Teams. Sottolineiamo che i ricercatori esterni che hanno fornito a Google l’evidenza di bug trovati in Chrome, sono stati ricompensati con 6000$, per tutti coloro che avessero velleità di questo tipo. Google, dopo avere parlato dei bug del suo web browser, ha fatto sapere che non ha registrato problematiche di questo tipo e che il tutto era ancora fermo alle potenzialità di rischio. Se qualcuno fosse stato esposto a rischi, l’attaccante sarebbe comunque rimasto bloccato all’interno della sandbox che Chrome crea, in modo da evitare intrusioni in zone del pc che non competono al browser.

La vera novità di questa versione, però, riguarda l’introduzione del supporto ai profili multipli, con la possibilità di passare da un profilo all’altro, sullo stesso sistema operativo, e conservare i dati, impostazioni, apps e preferiti grazie alla nuova funzione ‘Accedi a Chrome‘.

Google Chrome 16 potrà essere scaricato su Windows, Linux e Mac tramite il seguente pulsante di download:

[mini_download]https://www.google.com/chrome?hl=it[/mini_download]

Rispondi