Ubuntu 12.04 LTS: Nautilus riceve la quicklist dinamica di default

Una notizia che ci aspettavamo tutti e che farà felici gli utenti di Ubuntu: finalmente Nautilus riceverà una quicklist dinamica a partire da Ubuntu 12.04 LTS. Precise Pangolin, infatti, ha ricevuto da poche ore un aggiornamento che aggiungerà all’icona della cartella Home una serie di voci per accedere rapidamente ad alcune directory (Documenti, Immagini, Musica, Scaricati, Video) e ad alcune opzioni (apri nuova finestra, mostra finestra di dialogo, annulla l’operazione in corso).

La cosa bella, inoltre, è la dinamicità di questa quicklist: potremo aggiungere una serie di segnalibri (cartelle preferite) che potremo richiamare direttamente dal launcher di Unity! Per fare ciò, sarà sufficiente aprire una directory e andare su Segnalibri -> Aggiungi segnalibro oppure premere CTRL+D. Bene così Canonical, queste piccole migliorie mi piacciono! E voi cosa ne pensate?

via

11 Commenti

  1. Anonimo

    Davvero ottime migliorie, segno che Unity continua a crescere e a migliorare sempre più! Secondo me una delle cose che Canonical potrebbe fare è quella di rendere il launcher spostabile in ogni lato dello schermo. A me personalmente non interessa più di tanto spostarlo perchè mi trovo abbastanza bene nel tenerlo così com’è a sinistra, ma ho notato che non sono pochi gli utenti che vorrebbero avere questa personalizzazione in più e, dal mio punto di vista, non credo sia malvagia come idea. E’ vero che è già possibile farlo tramite alcuni accorgimenti ma vorrei che Canonical la inserisse in maniera predefinita su Ubuntu 12.04 ;)

    Rispondi
  2. Roberto Nespola

    Anch’io credo molto in Unity. Mi è piaciuto da subito e noto che sta migliorando sempre più.

    Rispondi
  3. Marcocasa4

    penso.che unity possa arrivare a essere una bella interfaccia

    Rispondi
  4. Anonimo

    in realtà penso siano quicklist statiche aggiunte “dinamicamente”, comunque il concetto è quello, finalmente non dovrò ogni volta cambiare il file .desktop per avere le mie quicklist! :)

    Rispondi
  5. Ermanno Berti

    io spero che implementino l’aggiornamento dei repository… in modo che un programma si aggiorna non sei costretto a cambiare sistema operativo per averlo aggiornato!! (certo è un problema che su 12.04 si presenterà fra un 2-3 anni) Esempio libre office che sul 10.04 siamo fermi al 3.3.2 e non esistono PPA per il 3.3.4

    Rispondi
    • Tanino Rulez

      Hai ragione ma, fino a quando parliamo di programmi come LibreOffice che dispongono di pacchetti deb, allora il problema non sussiste. Programmi come VLC, invece, dovresti compilarli a mano o crearti tu un deb (nel caso non ci siano PPA)..ed è su questo che bisogna lavorare. Concordo con te

      Rispondi
      • Aury88

        Mi sembra che proprio per prevenire questo problema Canonical abbia deciso di aggiungere un repository ufficiale per avere software aggiornato…doveva uscire con la lts visto che è quella più soggietta all’invecchiamento del software.
        fosse per me nel USC metterei un opzione per poter scegliere, per ogni programma, se usare la stable ( cioè la versione uscita prima del freeze e al massimo le versioni uscite dopo se sono solo bugfix ) o l’ultima versione disponibile. :(

        Rispondi
      • Ermanno Berti

        si è vero ci sono i deb però la mia speranza è quella di un sistema operativo che “faccia tutto da solo” un pò come android che fa tutto tramite market aggiornamenti inclusi (non del s.o. e quello è un suo lato negativo) però a quel punto sono gli sviluppatori di software che adattano il programma alle nuove versioni di android questo perchè ha un bacino di utenza importante che spinge gli sviluppatori a fare questi aggiornamenti dedicati. Se ubuntu facesse meno versioni aiuterebbe gli sviluppatori, oppure riuscisse a stringere rapporti con i produttori hardware forse le cose cambierebbero… speriamo in futuro ;)

        Rispondi
  6. Aury88

    a quanto mi risulta saranno molti i programmi che riceveranno una quicklist…speriamo! questa è, a mio avviso, una delle caratteristiche più potenti e versatili di unity…forse anche più del global menu.

    Rispondi

Rispondi