Google denuncia un complotto contro Android

Ormai è appurato che, almeno per il momento, Android non ha rivali e, soprattutto, non ha motivi per temere nell’immediato la risalita dei Windows Phone. Tuttavia, in casa Google, non si è tranquilli ed il colosso guarda avanti e vede all’orizzonte un timore che in queste ore ha messo nero su bianco al cospetto delle autorità antitrust europee. L’azienda di Mountain View ha presentato un reclamo ufficiale alla Commissione Europea in cui accusa Nokia e Microsoft di pratiche collusive volte a far aumentare i prezzi dei cellulari Android e favorire dei terminali Windows Phone.

Le due aziende sono state accusate di collusione con un ente non praticante, Mosaid, gruppo al quale le stesse hanno affidato la gestione di 2.000 brevetti considerati essenziali per il futuro dei propri dispositivi. Secondo Google, anche alcuni brevetti Microsoft legati allo stesso ambito sono confluiti nel pacchetto brevetti Mosaic, che da anni fonda il proprio business sul far fruttare al meglio le licenze legate all’utilizzo di brevetti da parte della propria clientela. Dei 2000 brevetti in questione, circa 1200 riguarderebbero l’esecuzione di operazioni largamente diffuse mediante l’utilizzo di reti wireless e sarebbero ritenuti fondamentali per l’evoluzione delle reti di comunicazione a livello mondiale, risultando alla base di numerose tecnologie.

I restanti 800 avrebbero una minore importanza, riguardando principalmente l’implementazione di una serie di sistemi di comunicazione attraverso canali wireless. Purtroppo per Google, però, questa nuova battaglia legale sembra già persa in quanto l’International Trade Commission avrebbe già rigettato la denuncia mandando così nel vuoto il tentativo dei legali di Mountain View. Eppure, ne sono quasi certo, non è finita qui!

5 Commenti

  1. agostino speciale

    Google denuncia un complotto contro Android: mi sembra un titolo sconforme date che Android è di Zio Google, che fa, si auto denuncia ?!

    Rispondi
    • Tanino Rulez

      vedi che non significa che google denuncia il suo prodotto, ma denuncia UN COMPLOTTO che esiste contro il suo prodotto!

      Rispondi
  2. Aury88

    …ed è così che gli interessi delle aziende rallentano lo sviluppo e la diffusione di nuove tecnologie…
    questi brevetti difficilmente verranno sviluppati…si tengono in cassetto solo per evitare che li sviluppi la concorrenza…in cassetto questi brevetti non servono a nulla, solo l’azienda che li ha depositati ci guadagna rallentando la concorrenza (che magari li avrebbe sviluppati ed utilizzati).

    Rispondi

Rispondi