Come velocizzare un vecchio smartphone Android lento

Smartphone sempre troppo lento? Vediamo come ridare vita ad un vecchio dispositivo Android.

Ogni anno escono nuovi modelli di smartphone, una nuova versione del nostro stesso telefono che rendono il modello in nostro possesso inevitabilmente un po’ più vecchio. Più passa il tempo più diventerà difficile aprire le app e sperare che vada tutto veloce come appena acquistato.

Questo è un problema comune all’intero mondo degli smartphone: tutti i dispositivi, dopo circa due anni o anche prima, cominciano a diventare lenti, avere problemi di stabilità e ad essere colpiti da strani errori (le malelingue dicono che siano fatti proprio per farti comprare uno nuovo…sarà vero?).

vecchio smartphone

Per ottenere il massimo vi propongo alcuni validi consigli per velocizzare un vecchio smartphone e per farlo tornare agli antichi fasti: molti di questi consigli riguardano soprattutto la batteria, il più grande colpevole di invecchiamento di un cellulare seguito dai problemi di memoria (sia interna che RAM) che inevitabilmente tendono a saturarsi.

In questa piccola guida vedremo i migliori consigli per velocizzare un vecchio smartphone, così da evitare il più possibile il suo pensionamento. La guida si concentrerà sui dispositivi Android, ma il primo punto è applicabile anche a smartphone con iOS e Windows Phone.

NOTA BENE: La guida mostra solo dei consigli, non c’è alcuna garanzia che il device riesca davvero a diventare più veloce e scattante; seguite i consigli, provateli sui vostri terminali e fateci sapere la vostra esperienza a riguardo nel campo dei commenti in basso.

Velocizzare un vecchio smartphone Android lento

Rimuovere le app più pesanti

Tante, troppe app installate sul telefono? Molte di queste sono ottimizzate per device potenti e richiedono molta RAM, rallentando vistosamente il dispositivo. Ogni smartphone vecchio dovrebbe avere come app solo il minimo indispensabile nella memoria interna.

Iniziamo a rimuovere tutte le app che offrono anche un sito Web accessibile via browser:

  • Facebook
  • Google+
  • Twitter
  • siti di e-commerce (Amazon, eBay)
  • lettore feed
  • App usate raramente (ricordatevi il loro ultimo utilizzo…supera il mese? Eliminatele)

Molte di queste app possono essere sostituite con le loro versioni web, accessibili tramite un’unica app: il browser del dispositivo. Inseriamo i social come preferiti e prepariamoci a visitare i nostri social network in versione “lite”.

Paura di perdere qualche notifica? Tutti i principali social network supportano le notifiche via email, basta lasciare Gmail o il nostro client di posta predefinito configurato e riceveremo tutte le notifiche in tempo reale.

Usare un browser più leggero e veloce

Strettamente collegato al punto precedente: abbiamo deciso di usare di più il browser web, ma quale usare?

Quello di default spesso e volentieri è la scelta migliore (specie su iOS e Windows Phone dove non c’è molta alternativa), ma su Android non sempre è reattivo come noi desideriamo.

Puntiamo su un browser leggero e velocissimo anche sotto rete EDGE: Now Browser.

DOWNLOAD | Now Browser (Material)

Occupa pochissimo spazio in memoria, è velocissimo a caricare anche più pagine insieme ed è già in stile Material Design, il futuro stile di Android L. Nonostante le apparenze offre caratteristiche di tutto rispetto come i controlli via gesture e l’ottimizzazione per schermi piccoli.

Dai test è risultato il più veloce su terminali come il Samsung Galaxy Nexus, non certo uscito ieri!

Disattivare le app inutili

Alcune app di sistema (specie su Android) non possono essere disinstallate senza root e altre mod, quindi rimarranno spesso e volentieri in memoria a rallentare il nostro dispositivo.

Per fortuna Android permette, fin dalle sue versioni più vecchie, di disattivare le app che riteniamo inutili: non appariranno più nel drawer, non potranno più avviarsi ed occupare memoria preziosa.

velocizzare un vecchio smartphone

Portiamoci nel gestore delle applicazioni, apriamo l’app inutile e facciamo un tap su Disattiva (se disponibile), seguito da un tap su Arresto forzato. L’app non sarà più avviabile e avremo fatto un ulteriore passo in avanti per velocizzare un vecchio smartphone.

NOTA BENE: molte app di sistema non possono essere disattivate perché indispensabili al corretto funzionamento di Android o dei servizi Google.

Abilitare i permessi di root

Il device è ormai vecchio, la garanzia sarà sicuramente caduta quindi possiamo tranquillamente effettuare questa modifica sul sistema! Abilitare i permessi di root ci consentirà di usare applicazioni avanzate come Greenify e Xposed, due app che migliorano sensibilmente la durata della batteria e la reattività del sistema.

Per effettuare questa modifica su tutti i vecchi terminali è sufficiente installare un’app universale creata dall’hacker Geohot, Towelroot: quest’app è compatibile con tutti i dispositivi usciti prima di Luglio 2014, non c’è un singolo smartphone che non possa essere rootato con quest’app.

NOTA BENE: effettuate sempre un backup dei dati dello smartphone prima di effettuare questo tipo di operazioni. Il rischio di danneggiare il dispositivo è concreto.

velocizzare un vecchio smartphone

Per scaricarlo visitate la pagina dedicata e cliccate sul simbolo Lambda presente al centro per il download.

DOWNLOAD | Towelroot

velocizzare un vecchio smartphone

Abilitate l’installazione da origini sconosciute sul vostro dispositivo Android, avviate l’app e attendete la fine dell’operazione.

Possiamo verificare il suo corretto funzionamento con quest’app, che ci segnalerà se abbiamo o meno i permessi di root.

DOWNLOAD | Root Checker

velocizzare un vecchio smartphone

Ora possiamo usare tranquillamente usare applicazioni come Greenify e Xposed per velocizzare un vecchio smartphone, renderlo più fluido e scattante ibernando le app.

Installiamo una ROM personalizzata

Ancora non siete soddisfatti del risultato ottenuto? Possiamo velocizzare un vecchio smartphone Android rimuovendo la ROM stock piena di bug e software schifezza ed installando una Custom ROM pulita e nettamente più veloce!

La ROM Custom più famosa è la CyanogenMod, disponibile per tantissimi modelli. Sul sito o con una veloce ricerca su Google è possibile trovare la procedura per qualsiasi modello in circolazione.

NOTA BENE: effettuate sempre un backup dei dati dello smartphone prima di effettuare questo tipo di operazioni. Il rischio di danneggiare il dispositivo è concreto.

LINK | CyanogenMod

Possiamo cercare altre ROM per il nostro dispositivo su XDA Developers, basta cercare il nostro modello.

LINK | Forum XDA Developers

Ultima spiaggia: prendere un nuovo device a basso costo

Le abbiamo provate tutte per velocizzare un vecchio smartphone ma ormai il device è irrecuperabile? Allora meglio guardarci intorno e puntare su un nuovo modello, magari low-cost.

Su Chimera Revo abbiamo trattato nella rubrica “Il miglior prezzo” due ottimi smartphone sotto i 200 € in grado di regalare soddisfazioni a chiunque, Motorola Moto G e Moto E:  basta solo darli una possibilità.

LEGGI ANCHE | Il miglior prezzo: Motorola Moto G e Moto E


Visita lo Shop ufficiale di Chimera Revo: troverai tantissimi accessori e gadget per telefonia e PC, oltre a smartphone e tablet. Ti aspettiamo!


Rispondi