cancellare hard disk

Come cancellare hard disk definitivamente

Disco rigido da rivendere o da cancellare? Possiamo sfruttare Ubuntu per cancellare hard disk in maniera definitiva, impedendo il recupero dei file.

Per cancellare completamente il nostro disco rigido, rendendo irrecuperabili i dati in esso contenuto, è richiesto spesso il download di tools specifici in base al nostro modello di hard disk, ma tali tools non sono compatibili con tutti i modelli di disco e/o sono poco amichevoli da usare. Tecnicamente uno dei metodi per cancellare hard disk senza lasciare alcuna traccia recuperabile è la formattazione a basso livello.

In questo articolo vi mostreremo una procedura “semplificata”, dove riusciremo a ottenere dei buoni risultati agendo dentro un ambiente amichevole come la Live CD di Ubuntu, senza alcun problema di compatibilità con i dischi e in un ambiente decisamente più confortevole.

Cancellare hard disk

Download ed avvio Live CD

Scarichiamo la ISO di Ubuntu dal sito ufficiale.

DOWNLOAD | Ubuntu

Possiamo utilizzare il link diretto oppure scaricare la ISO tramite protocollo BitTorrent. Una volta scaricata, masterizziamo il tutto su CD e riavviamo il PC con il giusto ordine di boot.

Una volta avviato Ubuntu impostiamo la lingua italiana e selezioniamo Prova Ubuntu.

Selezione_025

Arriveremo infine al desktop del Live CD:

Selezione_026

Identificazione disco rigido da cancellare

Il primo step fondamentale è riconoscere con estrema precisione il nome e il percorso di mount dell’hard disk da cancellare; per farlo possiamo farci aiutare da Gparted, già presente nella distribuzione.

All’interno del programma andiamo a riconoscere il nome e il percorso preciso del disco interessato (sia esso interno o esterno). Aiutiamoci nel riconoscimento osservando la capienza e buttando un occhio alle partizioni già presenti oppure, se siete dei tipi un po’ più amanti del terminale, potete usare il comando fdisk -l per identificare l’HD:

Selezione_029

Nel mio caso il nome dell’hard disk è /dev/sda, che ritroviamo nel 99% dei casi (in altri scenari potrebbe essere assegnato sdb o hda, in base a quanti dischi rigidi sono presenti nel sistema). Segniamoci attentamente il nome del disco da eradicare e chiudiamo il programma. Sempre nella Dash di Ubuntu cerchiamo ed avviamo il terminale:

Articolo successivo