Controllo genitori

Controllo genitori Android e iOS: guida e app

Preoccupati del tempo trascorso dai figli su smartphone e tablet? Ecco un aiuto per i genitori che vogliono adottare un controllo genitori su Android e iOS.

Smartphone, tablet e altri dispositivi multimediali sono inevitabilmente sempre più diffusi, e spesso non possiamo evitare che finiscano anche nelle mani dei bambini. Nel loro caso però il rischio è molto alto: essi non sono in grado di controllarsi, finendo per farne un uso esagerato e non adatto alla loro età. Se avete un figlio e volete tenere sotto controllo l’utilizzo che fa dello smartphone o del tablet, potete farvi aiutare da app specifiche per il controllo genitori.

L’educazione e il rispetto delle regole è però prerogativa dei genitori, non possiamo “farci sostituire” da un’app: imparare ad essere buoni genitori dipende anche dalla disponibilità ad educare i nostri figli.

Controllo genitori Android e iOS

Aggiungere nuovo utente

Android

Su Android possiamo condividere il dispositivo con bambini dopo aver creato un nuovo utente. Ogni persona avrà uno spazio personale sul dispositivo. Per la procedura corretta possiamo fare riferimento alla guida ufficiale (per Android 6.0 o superiore).

LINK | Aggiungere nuovo utente

NOTA: alcuni produttori hanno rimosso la possibilità di creare nuovi utenti sulle ROM ufficiali dei loro dispositivi.

iOS

2016-11-11-10_21_49-configurazione-di-_in-famiglia_-supporto-apple

Su iPhone e iPad è possibile attivare il servizio “In famiglia”, che permette di tenere sotto controllo più dispositivi Apple con un solo account. Sarà possibile impostare limiti e filtri agendo da iTunes.

LINK | In famiglia

App

Oltre alle funzionalità integrate nei sistemi operativi possiamo utilizzare delle app per attivare il controllo genitori sui dispositivi destinati ai nostri figli. Vediamo insieme le migliori.

Screen Time Parental Control

2016-11-11-10_46_13-screen-time-parental-control-app-android-su-google-play

Con quest’app saremo in grado di controllare ogni aspetto dei dispositivi affidati ai nostri figli. Potremo controllare il tempo d’accesso, le app installate ed avviate, le attività svolte su Internet e applicare un filtro per i contenuti. L’app è disponibile per Android e iOS ed è gratuita per i primi 14 giorni, dopo bisogna sottoscrivere un abbonamento.

Articolo successivo