Come creare alias Gmail ed usarli al meglio

Un modo intelligente per usare gli alias di Gmail è quello di abbinarli ai filtri per riordinare la posta in arrivo

Sembra un’affermazione piuttosto strana ma, di fatto, è così: è possibile creare alias Gmail in maniera davvero comoda: basterà semplicemente scegliere l’alias e usarlo, senza il bisogno di nessuna procedura di creazione. In questo modo, ad esempio, potrete differenziare i messaggi di posta ricevuti e tenere ordinata la vostra posta in arrivo.

Esattamente come è scritto nella guida, è possibile creare alias Gmail infiniti: un alias email, in sostanza, è un indirizzo di posta alternativo che fa capo ad un indirizzo di posta principale. In pratica “cambia soltanto l’indirizzo ma la casella di posta resta la stessa”.

Creare alias Gmail infiniti

Detto così sembra non aver senso ma tutto sarà più chiaro una volta messo in pratica: vediamo come!

Creare alias Gmail

Capiamo innanzitutto come creare alias Gmail: non c’è cosa più semplice, basta usare il suffisso “+alias_a_piacere” dopo il proprio nome utente nel proprio indirizzo di posta, ad esempio all’atto di iscrizione ad un sito web. Non c’è bisogno di dichiarare l’alias in nessun punto di Gmail: il riconoscimento sarà automatico.

Ad esempio, se l’indirizzo Gmail principale è pippopluto@gmail.com, esempi di alias potrebbero essere:

  • pippopluto+lavoro@gmail.com
  • pippopluto+iscrizioni@gmail.com
  • pippopluto+altro@gmail.com

…eccetera eccetera eccetera.

Chiaramente tutti i messaggi ricevuti sugli alias email finiranno nella cartella di posta principale (che nel nostro caso è pippopluto@gmail.com) e faranno capo sempre allo stesso account. Potrete iscrivervi a siti, portali, servizi, newsletter e quant’altro utilizzando l’alias.

Non è possibile inviare messaggi usando l’alias come mittente a meno che non si agisca dalle impostazioni di Gmail, ma bisognerebbe ripetere la procedura ogni volta che si intende rispondere tramite un alias differente o il proprio indirizzo principale.

Come vi dicevamo poc’anzi, combinando questi alias con dei dovuti filtri alla posta in arrivo è possibile tenere ordinatissima la casella di posta,

Articolo successivo