Facebook e Microsoft: nuovo cavo dati sottomarino tra Europa e Stati Uniti

Il cavo avrà una banda di 160 terabit per secondo e percorrerà quasi 6600 Km di oceano

Per dei giganti come Facebook e Microsoft con servizi web estremamente usati nell’intero globo, garantire una certa velocità di comunicazione è fondamentale affinché gli utenti possano sperimentare la migliore esperienza possibile ed usufruire al meglio di ciò che i suddetti servizi hanno da offrire.

Ed è per questo motivo che i due giganti hanno stretto un accordo per installare il più grande cavo dati sottomarino che attraversa l’Oceano Atlantico: “MAREA“, questo il nome del cavo, avrà una velocità pari a 160 terabit per secondo e si estenderà nell’Atlantico per oltre 6500 Km (4100 miglia), con i primi due hub che uniranno la Virginia del Nord e la Spagna (precisamente Bilbao).

submarine-cable

Microsoft e Facebook si avvarranno dell’esperienza di Telxius, un gestore di infrastrutture di proprietà niente di meno che di Telefónica, per la costruzione, la gestione e l’espansione degli hub di MAREA – che, succssivamente, toccheranno oltre all’Europa anche l’Africa, il Medio Oriente e l’Asia. Secondo i progetti delle aziende la costruzione di MAREA inizierà il prossimo agosto 2016 e, salvo imprevisti, l’obiettivo è di completarla entro ottobre 2017.

E’ un passo importante per creare la prossima generazione di infrastrutture Internet.

dichiara Frank Rey di Microsoft, sottolineando come i servizi di rete siano sempre più usati e che ci sia bisogno di interventi del genere per garantire sempre la minor latenza possibile pur seguendo la richiesta continua di espansione delle infrastrutture – basti pensare che Facebook conta ad oggi oltre 1 miliardo e 65 milioni di utenti e che Microsoft possiede un intero ed usatissimo ecosistema di servizi web che vanno da Azure a Office 365, passando per Bing e Xbox Live.

Microsoft, tra l’altro, afferma che il suo progetto con Facebook garantisce l’interoperabilità con altri apparati di rete, rappresentando di fatto un vantaggio indiretto per l’utente finale:

Questo nuovo design ‘open’ apporta vantaggi significativi ai nostri clienti: costi più bassi e maggior facilità di aggiornamento delle infrastrutture portano una crescita più rapida delle velocità di trasmissione, poiché il sistema può evolversi con lo stesso ritmo dell’evoluzione tecnologica.

Articolo successivo