Le migliori distribuzioni Linux da usare su pendrive

Vi proponiamo le migliori distribuzioni Linux-based, divise per categoria, utili a ridare vita ad una chiavetta e a salvarvi da situazioni scomode

Siete alla ricerca di un modo simpatico di riciclare una – o anche più d’una – chiavetta USB, magari diventata con il tempo fin troppo piccola per contenere i vostri dati?

Se siete amanti del fai-da-te in termini di diagnostica, se utilizzate spesso PC altrui, se siete titolari di un internet point e per altri mille motivi… potreste essere finiti nell’articolo giusto: vi suggeriamo una lista di distribuzioni GNU/Linux che stanno comodamente su una chiavetta USB da 2 GB (alcune occupano addirittura una manciata di MB) e che possono aiutarvi in numerosi scenari.

Magari, chissà, potreste anche crearvi una cassetta degli strumenti da utilizzare ad ogni evenienza a suon di chiavette dalle dimensioni ormai troppo ridotte!

tux-meccanico_risultato

Distribuzioni da pendrive – Uso giornaliero

Distribuzione desktop: Linux Mint MATE

mate_risultato

Stabile, leggera, veloce, altamente compatibile: chi se non Linux Mint MATE? Questa distribuzione ha con sé tutto il necessario per essere avviata ed utilizzata su PC di cui non siete i proprietari e su cui non volete lasciare tracce del vostro utilizzo.

Tra l’altro, come ogni distribuzione Ubuntu-based, potrete tranquillamente scrivere l’immagine utilizzando la persistenza per memorizzare nel sistema dati, documenti ed impostazioni. Un consiglio: se sapete di dover operare da PC molto, molto datati, scaricate l’ISO a 32 bit.

Requisiti minimi: 512 MB RAM (1 GB per uso comfortevole), risoluzione minima: 800 x 600
Dimensione MAX: 1.6 GB + eventuale persistenza

DOWNLOAD | Linux Mint MATE

Privacy e anonimato: TAILS

tails_risultato

La chiamano “la distribuzione di Edward Snowden” ma, anche evitando un appellativo così “mainstream”, possiamo azzardare a dire che al momento della stesura di questa guida è forse la migliore in assoluto per utilizzare un computer in pieno anonimato.

E’ pensata per la sola esecuzione da USB, basata su Debian e contiene al suo interno tutto il necessario per navigare in rete evitando censure e tracciamenti

Articolo successivo