Linux Mint 18.1 'Serena' è ufficiale: tutte le novità

Anche questa distribuzione è basata su Ubuntu 16.04; sbarcano Cinnamon 3.2 e tanti miglioramenti sparsi

Grande giorno oggi per chi apprezza e utilizza una delle derivate di Ubuntu più usate di sempre: Linux Mint 18.1 “Serena” è stata ufficialmente rilasciata ed il team capitanato da Clém Lefebvre ha rilasciato le ISO per installare il nuovo sistema operativo. Linux Mint 18.1 è disponibile con desktop Cinnamon e MATE, sia per computer a 32 bit che a 64 bit.

Come già detto in occasione del rilascio di Linux Mint 18 Sarah, tutte le versioni di Linux Mint rilasciate fino al 2018 saranno su base LTS – di Ubuntu 16.04 – e riceveranno aggiornamenti e supporto fino al 2021, condividendo inoltre la codebase; ciò ne semplifica in modo notevole gli aggiornamenti.

linux mint 18.1 Serena

Linux Mint 18.1 – Novità

Cinnamon 3.2

Sbarca in Linux Mint 18.1 l’ultima versione stabile del desktop Cinnamon, la 3.2, con tutte le novità e le migliorie apportate.

Risultato serena screensaver

Arriva innanzitutto un nuovo screensaver, riscritto in Python ed esteticamente più accattivante; esso rispecchia la ripetizione degli sfondi impostata sul desktop, mostra lo stato della batteria (se presente), il numero di notifiche non lette (ma non il contenuto), un interruttore che permette di togliere il suono al computer e, infine, i controlli multimediali nel caso ci sia qualcosa in riproduzione.

Novità anche per la resa grafica degli elementi: è innanzitutto possibile mostrare i pannelli anche in verticale, al cambiamento di sfondo è stata aggiunta un’animazione di sfumatura, le liste usano gli effetti a scomparsa per i bordi e sono stati rimossi i “box pointers” per i vari menu. Cinnamon 3.2 permette inoltre di impostare un suono di notifica.

Risultato serena pannelli verticali

Cinnamon 3.2 supporta inoltre la rotazione automatica per i dispositivi dotati di accelerometri compatibili, è possibile controllare più dispositivi audio con l’applet del suono, sono stati migliorati numerosi aspetti del gestore finestre nemo, del Centro di controllo, degli applet ed è stato notevolmente ripulito il codice.

Articolo successivo