Come registrare chiamate WhatsApp

Come registrare le chiamate WhatsApp

Negli ultimi anni i nostri rapporti con gli amici sono cambiati, consideriamo quasi Medioevo un SMS, uno squillo o un MMS che ai tempi comportavano costi notevoli, ma ultimamente la situazione è di certo cambiata grazie all’avvento dei social network che nell’arco del tempo si sono sempre più evoluti fino a permetterci di comunicare con la parte opposta del mondo in tempo reale. Indubbiamente Whatsapp rientra tra le app preferite per comunicare con i propri amici, sia tramite i messaggi sia tramite le chiamate in modo totalmente gratuito. Di certo però ti starai chiedendo se è possibile poter registrare queste chiamate, e il nostro intento sarà quello di spiegarti la procedura sia se sei un possessore di iPhone sia se tu sei un possessore un dispositivo Android.

Come registrare le chiamate Whatsapp su Android

Nel mondo Android l’app di cui vi parleremo si chiama Cube ACR, un software totalmente gratuito disponibile su Google Play Store sia per smartphone che per tablet e ti permetterà di registrare le chiamate sia in entrata che in uscita, ma non solo, ti permetterà anche di registrare le chiamate VoIP. Tuttavia però bisogna precisare che la registrazione delle chiamate VoIP non è disponibile su tutti i dispositivi; nonostante ciò, gli sviluppatori hanno pubblicato un documento per scoprire quali sono i device supportati.

Fatta questa premessa, scopriamo insieme come utilizzare Cube ACR:

  1. Apri il Google Play Store, installa ed apri l’app;
  2. Premi sul pulsante Successivo, quindi su Acconsenti per accettare le responsabilità e dopodiché su Concedi le autorizzazioni per permettere al software di accedere allo storage interno, al microfono, all’app Telefono e ai contatti;
  3. A questo punto sarà necessario permettere al software l’autorizzazione alla sovrapposizione per visualizzare il widget di controllo sullo schermo. Perciò premi prima su
Articolo successivo