Rimuovere persone dalle foto: le migliori app

Esistono delle app per rimuovere delle persone da una foto senza grandi sforzi e soprattutto senza rovinare lo scatto? Scopriamolo insieme!

Dopo aver scattato una foto di un bellissimo paesaggio, vi siete accorti che sullo sfondo c’è una persona, quindi ora cercate un’applicazione che vi permetta di eliminarla senza utilizzare programmi a pagamento e professionali. All’interno di questo nuovo tutorial di oggi, abbiamo deciso di raggruppare le migliori app per rimuovere persone dalle foto utilizzando un semplice smartphone o tablet.

Adobe Photoshop Fix

Il primo applicativo che vi consigliamo di utilizzare per rimuovere persone dalle immagini è Adobe Photoshop Fix. Si tratta di un software completamente gratuito, disponibile sia per Android che per iOS, il quale permette di effettuare operazioni di ritocco e restauro delle foto tramite i vari strumenti messi a disposizione. Visto che abbiamo già trattato in maniera approfondita di quest’app per entrambi i sistemi operativi, seguite le indicazioni presenti nei due tutorial allegato qui sotto.

Come rimuovere gli oggetti dalle foto su iPhone 1
Come rimuovere gli oggetti dalle foto su Android 2

Snapseed

Fra le migliori app per rimuovere persone dalle foto abbiamo deciso di includere anche Snapseed. La famosa applicazione gratuita sviluppata da Google consente di applicare delle modifiche davvero particolari usando i 29 strumenti e filtri messi a disposizione. All’interno delle due guide linkate poco fa trovate le istruzioni su come usare app per tale scopo, sia su Android che su iOS.

Pixlr

Se non avete apprezzato le funzionalità proposte da Photoshop Fix e Snapseed, allora potreste valutare l’installazione di Pixlr. Abbiamo di fronte un’app molto semplice e gratuita che mette a disposizione oltre 2 milioni di combinazioni fra filtri gratuiti, effetti e sovrapposizioni per modificare le vostre foto.

Tra i vari strumenti proposti, abbiamo anche un tool il quale permette di rimuovere facilmente persone e oggetti dagli scatti. Anche in questo caso, prendete in considerazione i due tutorial allegati nelle precedenti righe.

Articolo successivo