SuHide: nascondere facilmente il root alle applicazioni

Da Chainfire una mod di SuperSu per nascondere il root ad applicazioni selezionate ed eludere SafetyNet: ecco a voi SuHide.

Il root è sempre stato fondamentale per il modding su Android, gli utenti più smaliziati non rinuncerebbero mai ad averlo sul proprio terminale. Questo perché con i privilegi di root un utente smanettone si sente davvero padrone del proprio smartphone. Purtroppo però il root non è gradito a tutti ed oramai sono diverse le app che se rilevano la presenza del root sul sistema e si rifiutano di avviarsi.

Un celebre esempio è l’app di Sky Go per cui sono dovute arrivare versioni appositamente modificate:

Sky Go
Sky Go Android: download e installazioneEcco come poter scaricare e installare Sky Go per Android su ogni smartphone o tablet, anche con i permessi di root abilitati.

La soluzione per questo problema era temporaneamente disabilitare il root per tutte le applicazioni (così che l’app incriminata non potesse rilevare la presenza del su) e poi riabilitarlo quando non si aveva più intenzione di usare la app protetta. Capite bene che è comprensibile che per app che richiedono una frequente consultazione (come quelle di home banking) sia una cosa molto frustrante.

La popolazione di Xda è particolarmente sensibile al problema, quindi eccoci a parlare di una nuova Mod sperimentale per SuperSU.

Addio al root per alcune app!

L’applicazione “magica” prende il nome di SuHide ed è del mitico utente Xda Chainfire: l’app è ancora in beta, e come dice il nome nasconde il root selettivamente ad alcune app.

chainfire-suhide-root-hide

SuHide non è un modulo di Xposed e permette di superare il rognoso controllo SafetyNet che è presente nelle rom stock (ultimo controllo 2016.08.31). SafetyNet sfrutta nuove API che hanno reso ancora più difficile la vita ai power user e molto più semplice quella degli sviluppatori di app, a loro infatti basta invocare queste API mantenute da Google per chiedere al sistema se è presente il root.

SuHide supporta BINDSYSTEMXBIN (la vecchia modalità di compatibilità di SuperSU). Per l’utilizzo di suhide ci sono alcuni prerequisiti:

Articolo successivo