tecnologia MIMO

Tecnologia MIMO: cos'è e come migliora la Wi-Fi

La tecnologia MIMO ha reinterpretato il concetto di connessione Wi-Fi rendendola più stabile, intelligente e veloce. Vediamo come si è evoluta e come funziona.

Dalla nascita della connessione Internet wireless sono stati fatti enormi passi avanti volti ad aumentare la velocità del Wi-Fi, ma soprattutto la qualità del segnale. Lo scopo è sempre stato quello di avere una connessione senza fili ma allo stesso tempo stabile e veloce come quella cablata: ecco che nasce la tecnologia MIMO!

MIMO infatti è la risposta ad un numero sempre crescente di dispositivi interconnessi nelle nostre case, che con i modem tradizionali non potevano coesistere senza avere una drastica riduzione della banda disponibile o della velocità di connessione. Senza questa tecnologia, forse, la Domotica non avrebbe neanche avuto senso di esistere.

Tecnologia MIMO: cos’è?

Facciamo un po’ di storia: la parola MIMO è stata coniata nel lontano 2007 e non è altro che l’acronimo di: Multiple Input Multiple Output. Letteralmente dunque, MIMO vuole dire “tanti ingressi, tante uscite”. Per capire bene questa affermazione bisogna ripensare ai vecchi modem.

I vecchi apparecchi modem/router infatti, prima dello standard IEEE 802.11n, potevano comunicare solamente con un dispositivo per volta. Pensate a tutti gli apparecchi Wi-Fi che avete in casa adesso e immaginate come possa essere il “dover aspettare” che un’altro dispositivo compia un operazione prima di avere banda a disposizione.

tecnologia MIMO

Con la tecnologia MIMO il router poteva finalmente interfacciarsi con più dispositivi insieme poiché era stata implementata la possibilità di inviare/ricevere dati contemporaneamente da più dispositivi. Così facendo con la stessa banda a disposizione è possibile interfacciarsi con più dispositivi ed in maniera più veloce.

SU-MIMO e MU-MIMO

Probabilmente non avete mai sentito parlare di SU-MIMO, ma questo è il nome che si dà alla “prima generazione” di questa tecnologia. SU sta per “Single User” (utente singolo) e indica che il router poteva interfacciarsi con un solo dispositivo per volta.

In pratica inizialmente, seppur l’apparecchio poteva gestire più dispositivi simultaneamente, la connessione era di tipo “

Articolo successivo

Tag