trova il mio iPhone

Trova il mio iPhone (Dov'è): localizzare iPhone rubato o perso

La guida per utilizzare al meglio il servizio Trova il mio iPhone di Apple, utilissimo nel caso bisogna localizzare il proprio dispositivo perso o rubato.

Trova il mio iPhone ha cambiato nome in Dov’è: si tratta del servizio ufficiale messo a disposizione da Apple per chi ha perso l’iPhone o ne ha subito il furto. Tutti noi almeno una volta abbiamo pensato a cosa fare nel caso in cui il nostro smartphone ci venga rubato o semplicemente lo smarriamo. Su Android abbiamo già analizzato le procedure da per recuperare lo smartphone perso o rubato.

Come possiamo, invece, recuperare un iPhone perso o rubato? In questo caso c’è Apple stessa che viene in contro ai propri utenti mettendo a disposizione una pagina ufficiale con tanto di procedura di recupero. L’app Dov’è è già presente su tutti gli iPhone recenti ma se per qualche motivo dovesse mancare potete scaricarla da questo indirizzo.

Come potete osservare, la guida di Apple indica i passi da seguire per poter sfruttare la funzionalità e cercare di localizzare e recuperare l’iPhone perso. Noi vi proponiamo questa guida per cercare di fare chiarezza e rendere la procedura davvero semplice.

Dov’è o Trova il mio iPhone: requisiti

In realtà l’app funziona con qualsiasi dispositivo iOS: “trova il mio iPad” o “trova i miei AirPods” sono tutte funzioni integrate in “Dov’è” di Apple. Per poter usufruire del servizio di Apple dovete necessariamente rispettare alcuni requisiti che sono riportati di seguito:

  • Trova il mio iPhone richiede almeno iOS 8 (o versioni successive) e un account iCloud. Se non avete un ID Apple potete crearlo in modo gratuito e potete così utilizzare iCloud sul vostro iPhone, iPad, iPod touch o Mac.
Articolo successivo

Tag