Come attivare il riconoscimento facciale in Google Foto

Di norma non è possibile farlo in Europa per via delle leggi sulla privacy, ma chi dovesse averne bisogno potrà usare un piccolo stratagemma

Quando fu presentato il nuovo Google Foto, il big di Mountain View affermò chiaramente che il riconoscimento facciale – e dunque la possibilità di cercare le foto associate alle persone – non sarebbe stato attivo nei Paesi in cui le leggi sulla privacy proibiscono tale raccolta di dati.

Effettivamente nell’app Google Foto italiana (e di tutti gli altri Paesi europei) la voce di menu “Raggruppamento volti” non è presente nell’app, tuttavia basta un piccolo stratagemma per attivare il riconoscimento facciale in Google Foto anche in Italia, rendere disponibile la funzionalità e poter effettuare ricerche usando le etichette sui volti.

Guida Google Foto: backup illimitato su Android, iPhone e PCIn questa guida scopriremo come caricare le foto sul cloud scattate con uno smartphone o tablet. Pronti a non perdere nemmeno una foto?

Tenete ben presente che, una volta attivato il raggruppamento volti, le foto verranno scansionate con meccanismi di riconoscimento vocale, questo per poter effettuare la ricerca per etichetta associata al volto. Non sarà possibile eliminare in secondo momento tali informazioni, sebbene sia comunque possibile disattivare il raggruppamento volti.

NOTA: questa operazione attiverà definitivamente la possibilità di usare il raggruppamento dei volti simili per il vostro account Google Foto, sia esso usato da Android, dal web o da qualsiasi altro posto. Non ci sarà bisogno di ripetere la connessione con la VPN dopo averlo fatto la prima volta.

Attivare il riconoscimento facciale in Google Foto

Scarichiamo ed installiamo un’app VPN per Android; noi abbiamo scelto TunnelBear VPN che, a fronte di una piccola registrazione (per la quale potremo usare una mail temporanea), offre 500 MB di traffico dati al mese, più che ottimi per gli scopi di questa guida.

ragg-1

Apriamo la nostra app VPN ed impostiamo come posizione gli Stati Uniti d’America. Ora possiamo installare Google Foto. Se quest’ultima è già presente nel nostro dispositivo Android, andiamo ad

Articolo successivo