Formati video: differenze tra MP4, AVI, MKV e altri

La nostra guida ai formati video. Ecco cosa sono, come riconoscerli e quali usare in qualsiasi circostanza.

Cosa è un formato video e le differenze fra i formati video disponibili, è una informazione fondamentale per coloro che vogliono vederci chiaro sulla qualità che ogni video può offrire.

Conoscere i pro e contro dei formati video è utile per scegliere quello giusto in ogni occasione e per ogni dispositivo di proiezione, andando dal semplice filmato delle vacanze da mostrare a famiglia ed amici ad una clip da caricare su YouTube per finire ad un film in HD o 4K da proiettare su una TV adatta.

Any Video Converter
Come convertire video in altri formatiSe dovete convertire un video in un altro formato, potete farlo con un programma oppure direttamente online. Ecco i migliori servizi e strumenti!

Formati video

Container

Per trattare per bene l’argomento dei formati video deve essere chiaro il concetto di container. I container sono i formati di file contenitore che includono al loro interno tutto ciò che riguarda un filmato quindi : l’audio, il video, i codec, i metadati, i menu, i sottotitoli. I container si possono distinguere facilmente guardando l’estensione del vostro file video.

Codec

Per parlarvi meglio dei formati video inoltre dovete conoscere anche cosa è un Codec. Un Codec è uno strumento di codifica capace di trasformare un video in un flusso di dati digitali. Nei codec sono presenti algoritmi di compressione dei video volti a ridurre le dimensioni del flusso di dati in uscita (quindi del file contenente il vostro filmato).

In base all’algoritmo di compressione utilizzato i codec si distinguono in due grosse famiglie. Ci sono quelli lossy che sono capaci di comprimere maggiormente i file sacrificando nel processo parte dell’informazione. Ci sono poi quelli lossless invece che mantengono tutte le informazioni contenute in ogni singolo fotogramma. Tali codec sono raramente utilizzati dagli utenti comuni visto che creano file di dimensioni molto rilevanti (e quindi molto difficile da gestire).

I formati video più comuni

I formati video più comuni si riferiscono ai diversi container e sono:

Articolo successivo