impostazioni TV

Calibrare impostazioni TV (colore, contrasto, luminosità)

Abbiamo un TV in alta definizione ma i colori sono sbiaditi e i neri ingrigiti? Tiriamo fuori il meglio dal nostro televisore calibrandolo.

I moderni televisori sono un concentrato di tecnologia: si connettono ad Internet, permettono di visualizzare lo schermo dello smartphone, gestiscono comandi vocali e permettono di beneficiare dei servizi on-demand come Netflix e simili. Ma molti televisori vengono venduti al pubblico senza un’adeguata calibrazione, che rende la TV perfetta solo se esposta in negozio o in vetrina (dove deve fare più colpo) salvo poi mostrare tutti i suoi limiti non appena la piazziamo in salotto. Per poterla sfruttare al massimo dovremo effettuare una calibrazione delle impostazioni TV più importanti: colore, contrasto e luminosità.

In questa guida vedremo come calibrare le impostazioni TV utilizzando alcune immagini di testing e alcuni validi consigli per scegliere sempre la migliore impostazione.

Impostazioni TV

App per la calibrazione

La via più semplice per regolare le impostazioni TV è utilizzare un’app per smartphone, avendo l’accuratezza di collegare quest’ultimo tramite cavo HDMI al televisore da calibrare o tramite Google Chromecast.

smartphone tv
Come collegare Android alla TVDovete collegare lo smartphone alla TV ma non sapete come fare? Esistono due metodi per riuscirci: sfruttare un cavo / adattatore oppure senza fili!

L’app che possiamo utilizzare per calibrare il pannello del TV è Display Tester. L’app nasce per testare il display dello smartphone, ma utilizzando la connessione HDMI o un Chromecast potremo effettuare i test sul TV.

DOWNLOAD | Display Tester

Display Tester

Modelli per test calibrazione

Al posto dell’app possiamo utilizzare delle immagini predefinite per testare ogni aspetto del TV. Consigliamo di scaricare queste immagini e caricarle su una chiavetta USB, avendo poi cura di aprirle sul TV (se dotato di porta USB).

Calibrazione TV

Luminosità

La luminosità è un parametro importante per definire la qualità delle immagini nei vari scenari d’utilizzo, influenzando anche il contrasto e i colori. Utilizziamo il pattern scaricato nel capitolo precedente relativo alla luminosità, schematizzato qui in basso.

Articolo successivo