asus rog g552v (4)

ASUS ROG GL552VW - Notebook per gamers occasionali

Se avete un po’ più di mille euro e desiderate acquistare un portatile in grado di gestire il multitasking di tutti i giorni, contenuti multimediali e un po’ di gioco occasionale, l’ASUS ROG GL552VW è una delle opzioni da considerare. ASUS ha una lunga storia in fatto di portatili performanti già con la loro serie N e ora con la serie G. Display IPS, un processore quad-core Skylake, varie opzioni di storage ed un comparto grafico con una Nvidia GTX 960m al comando sono i principali componenti di questa macchina: quindi, almeno sulla carta, sembra un grande acquisto, ma badate bene, è piuttosto grosso e pesante, un po’ scomodo da portare in giro e quindi assolutamente non un ultrabook. Detto questo, ASUS mi ha fatto l’onore di inviarmelo in prova per qualche giorno e dopo aver trascorso parecchie ore insieme quest’oggi posso recensirlo per tutti gli interessati di questa piattaforma.

Design

Esteticamente, Asus offre il GL552VW in due versioni, una con un coperchio di plastica ed una con un coperchio di alluminio di alta qualità, cioè quella che abbiamo qui in prova. Come dicevo prima, è obbligatorio dire che questo non è un sottile e pratico portatile da 15-pollici, in quanto pesa circa 2,57 kg e possiede uno spessore di circa 34 mm, ma almeno è abbastanza compatto rispetto alla maggior parte degli altri notebook della sua categoria specie per quanto riguarda la cornice intorno allo schermo. La plastica è utilizzata per l’intero chassis dell’unità, ma devo dire un’ottima plastica molto piacevole al tatto con una texture sopra la tastiera che richiama i videogiocatori. L’interno è senza dubbio uno spettacolo con questo nero opaco e i vari accenti rossi, per non parlare della retroilluminazione rossa della tastiera che dà quel tocco in più. Ho apprezzato molto anche anche il logo ROG presente sotto il pad numerico ma il più bello sta sul retro dove lo stesso logo è anch’esso illuminato di rosso ma in maniera lieve e non così forte come su altri portatili. La qualità di configurazione è accettabile, ad eccezione dello schermo che forse forse mi aspettavo un 2K. L’interno è spazioso e ospita una tastiera full-size ad isola, sui lati include 4 slot USB, uno dei quali è un connettore USB di tipo C, dopodiché possiede un’uscita video HDMI, un lettore di schede, un drive ottico e una porta LAN.

Articolo successivo