Recensione Microtech e-book Pro: molto equilibrato nella fascia bassa

Probabilmente molti di voi non conosceranno Microtech, o comunque la conosceranno da poco. Infatti Microtech è un’azienda italiana che produce notebook e convertibili 2-in-1 molto interessanti a prezzi buoni e con caratteristiche hardware sicuramente non al top, ma che sono a fuoco per determinati utilizzi.

Non bisogna partire prevenuti pensando che sia una marca di bassa qualità che produce in Cina, infatti come poi vi dirò la qualità costruttiva è una della cose che mi ha stupito di più in questo prodotto, facendolo diventare quasi un ultrabook economico. Andiamo ora ad analizzarlo meglio però, così vi spiego cosa mi è piaciuto e cosa non mi è piaciuto.

Design e costruzione

La confezione di vendita di questo Microtech e-book Pro non è sicuramente tra le più scenografiche, ma comunque comprende comunque tutto quello di cui si ha bisogno, c’è ovviamente il notebook e il suo caricabatterie che devo dire non è di altissima qualità ed esce a 12V 3A riuscendo a ricaricare il portatile in circa 2 ore e mezza dallo 0%. Nella confezione troviamo anche un adattatore da Micro HDMI a HDMI standard, sicuramente un’ottima cosa che non vi costringe a comprare un altro cavo, ma forse sarebbe bastato mettere una HDMI standard direttamente sul portatile, alla fine sono scelte.

microtech e-book pro

Venendo al design e alla costruzione del portatile vero e proprio devo dire che mi ha stupito, il case è fatto interamente in alluminio serie 5000 e la percezione di qualità al tatto è elevata, sicuramente più di quanto mi aspettassi. In generale il design non ha niente di originale, è tutto in alluminio con una finitura un po’ ruvida al tatto che è bella da guardare e da toccare, la fattura economica si nota soprattutto nelle giunture tra i vari componenti, ma niente di eccezionale. Nella parte inferiore ci sono anche due grandi gommini lunghi per non far scivolare il portatile in nessuna situazione. Anche la costruzione in generale è ottima, il portatile non flette mai neanche nella parte del display, che è completamente in vetro nella parte anteriore e non ha le cornici in plastica, la cerniera non è molto solida quando il portatile è aperto, infatti scuotendolo un po’ lo schermo si abbassa, nulla di eccezionale, ma se utilizzate il PC per esempio sui mezzi pubblici può dare fastidio. Il bilanciamento dei pesi non è perfetto, infatti il portatile non si apre con una mano. Un’altra pecca da trovare è nella retroilluminazione dei tasti che passa un po’ nei bordi di ogni tasto e non dà una sensazione di premium, ma questo portatile non vuole esserlo e quindi non lo considero un grande difetto. Un altro vantaggio non da poco è sicuramente il peso di

Vote Finale 7.5/10
Articolo successivo