Android TV vs Chromecast: cosa conviene?

Le soluzioni utili a rendere smart gli ormai vecchi televisori a schermo piatto, sono davvero tante. Ecco perché, nella guida odierna, proporremo il confronto tra due servizi proposti da Google allo scopo di dare la possibilità agli utenti di godere dei migliori servizi di streaming, pur non disponendo di un televisore di ultima generazione. Affronteremo dunque un’annosa questione: Android TV vs Chromecast, cosa conviene?

Cosa sono Android TV e Chromecast?

Partiamo – brevemente – dalle basi. Android TV, come ben si potrà intendere, non è altro che la versione per TV del sistema operativo per smartphone marchiato Google.

Lanciato nel 2014, Android TV ha subito un continuo processo di rimodellamento allo scopo anche di facilitare la personalizzazione da parte delle aziende terze che lo hanno integrato nei propri set-top box, dongle e smart TV.

Migliori tv
Migliori TV Box 2021: quali comprareSiete in cerca di un media center completo per la TV in salotto? Ecco i migliori modelli di TV Box con Android per sfruttare le app multimediali.

Chromecast, presentata nella sua prima versione il 24 luglio 2013, è ormai giunta alla terza generazione (ne abbiamo discusso nell’articolo dedicato all’arrivo di Chromecast Ultra in Italia). Il dispositivo dell’azienda di Mountain View si comporta sostanzialmente come un “ricevitore” che, connesso all’ingresso HDMI del televisore, consente l’invio (e quindi la visione) di contenuti di vario genere da smartphone, tablet e computer.

chromecast tv
Come funziona ChromecastCerchi un modo per trasmettere in streaming sulla tua TV? Chromecast è lo strumento che fa per te: ti spieghiamo come funziona.

Android TV vs Chromecast: quale conviene?

Partiamo dal presupposto che, molto spesso, il parametro “convenienza” è soggettivo. Non pretendiamo dunque di enunciare verità assolute, cercheremo solamente di analizzare e mettere a confronto i punti salienti di entrambe le tecnologie.

Articolo successivo