collegare due router in cascata

Come collegare due router in cascata: guida completa

Necessità di espandere la rete locale? Il router offerto dall'operatore non è il massimo? Una soluzione potrebbe essere il 'cascading'

Molti di voi sicuramente sapranno che i router forniti dagli operatori non sono poi così prestanti, quindi spesso è consigliabile collegarne uno nuovo per ottimizzare la connessione. In questa nuova guida odierna andremo a scoprire insieme come collegare due router in cascata così da permettere al nuovo dispositivo di occuparsi di distribuire la connessione a tutti i vari dispositivi in modo più efficiente.

Collegamento in cascata LAN to LAN e LAN to WAN: differenze

Attualmente, ci sono due modalità per poter collegare dei router in cascata: LAN to LAN e LAN to WAN.

Nel primo caso (LAN to LAN), i due router condividono la stessa rete e lo stesso indirizzamento (es. 192.168.1.x o 192.168.0.x). Oltre a questo, i dispositivi collegati al primo router oppure al secondo dispositivo di rete si vedono a vicenda. In questo caso, quindi, il secondo router rappresenta un’estensione del primo.

Nella seconda ipotesi (LAN to WAN), invece, abbiamo due reti completamente separate e indipendenti che condividono esclusivamente l’accesso a Internet. In questo caso, i due dispositivi di rete dispongono di indirizzi IP differenti in quanto, se fossero uguali, potrebbero sorgere dei conflitti. Dunque, è consigliabile sempre scegliere diversi IP. Ad esempio, per i device collegati al router primario, potete utilizzare la serie 192.168.1.x mentre per tutti quelli collegati al router secondario 192.168.0.x. Tale soluzione è consigliabile se, ad esempio, il primo router è abbastanza vecchio e quindi non è in grado di gestire una certa quantità di device.

Come collegare due router in cascata tramite LAN to LAN

Se avete scelto l’opzione numero 1, è possibile procedere con la configurazione in maniera davvero semplice. Tuttavia, è necessario compiere alcune operazioni preliminari. La prima è quella di scollegare tutti dispositivi connessi al primo router in modo da liberare gli indirizzi IP.

Fatto ciò, riavviatelo premendo due volte il pulsante di accensione per spegnerlo e riaccenderlo (solitamente si trova sul retro del dispositivo ma fate riferimento al manuale utente per maggiori informazioni). Il terzo step da fare è quello di

Articolo successivo

Tag