Come fare backup bootloader Linux

Come fare backup bootloader Linux

Pur essendo uno strumento affidabile rispetto ad altri bootloader Linux alternativi, GRUB non è perfetto, quindi questo nuovo tutorial di oggi, intitolato “Come fare backup bootloader Linux“, interesserà a molti utenti.

GRUB: cos’è

GRUB è un semplice tool che può essere configurato per avviare la distribuzione Linux desiderata e altri sistemi operativi presenti sul computer sfruttando un menu che compare all’avvio della macchina.

Come detto poco fa, GRUB è uno strumento molto affidabile rispetto ad altri bootloader Linux presenti sulla piazza, per questo viene preferito da molte persone. Tuttavia, esso non è sempre perfetto in quanto alcune volte potrebbero verificarsi degli errori che lo portano a non funzionare correttamente. Il modo migliore per sfuggire a questo problema è quello di effettuare un backup su una chiavetta USB oppure su un hard disk esterno in modo da ripristinarlo in caso di problemi.

Come fare il backup del bootloader Linux: primo metodo

Molti utenti Linux utilizzano ancora la versione BIOS di GRUB perché non tutti i computer sono in grado di eseguire quella UEFI. Detto ciò, se possedete tale versione, GRUB utilizza Master Boot Record. Questo significa che, durante l’installazione del sistema operativo Linux, il GRUB è stato installato nei primissimi settori dell’hard disk o dell’SSD piuttosto che all’interno di una cartella come avviene con la versione EFI di GRUB.

La buona notizia di MBR è che è possibile fare il backup completo di GRUB copiando i settori MBR all’interno di un file txt. Per avviare il processo di backup, aprite il terminale e dopodiché utilizzate il comando lsblk per individuare l’hard disk primario su cui è installata la distro Linux.

Tramite l’elenco che compare, trovate la partizione che ha / sotto al punto di mount. Tale comando dovrebbe aiutarvi a trovare l’etichetta del disco rigido (es. /dev/sda).

A questo punto, all’interno del terminale, sfruttate il comando DD per creare un backup del Master Boot Record all’interno di un file txt

Articolo successivo