Come installare Kodi su Linux

Come installare Kodi su Linux

Cercate un media center completo da utilizzare sul vostro PC Linux ma purtroppo non avete idea di quale soluzione adottare. All’interno di questa guida odierna, vi spiegheremo nello specifico come installare Kodi su Linux sfruttando le indicazioni presenti nelle righe sottostanti.

Kodi: cos’è

Per chi non lo conoscesse, Kodi è un potente e completo media center open source originariamente nato per la console Xbox di Microsoft ma ora disponibile per numerosi sistemi operativi e dispositivi quali Android, Windows, Linux, Apple TV, macOS, Raspberry Pi e così via.

Come installare Kodi su Linux

In questa guida, troverete i passaggi per poter installare semplicemente Kodi su Ubuntu, Debian, Arch Linux, Fedora e OpenSUSE e su tutte le altre distro non supportate sfruttando Flatpak.

Ubuntu

Kodi è disponibile nei sorgenti software di Ubuntu. Tuttavia, vi consigliamo di sfruttare il PPA ufficiale di terze parti in modo da ottenere rapidamente l’accesso alla nuova versione disponibile. Il primo passaggio da effettuare, dunque, è quello di aggiungere il PPA di terze parti eseguendo il comando sudo add-apt-repository ppa:team-xbmc/ppa all’interno del terminale.

Dopo aver aggiunto il nuovo repository software sul vostro PC Ubuntu, è necessario eseguire il comando sudo apt update per eseguire l’aggiornamento del sistema operativo. A questo punto, eseguite sudo apt upgrade -y per installare eventuali aggiornamenti e patch software lasciate in sospeso. Concludete la procedura installando Kodi tramite sudo apt install kodi.

Debian

Per poter installare il media center open source multipiattaforma su Debian bisogna pure in questo caso utilizzare un sorgente software di terze parti. Per aggiungere quest’ultimo, però, è necessario modificare il file sources.list presente in /etc/apt/. Per iniziare, aprite il terminale e passate all’account root con su –. Nel passaggio successivo, eseguite il comando nano -w /etc/apt/sources.list in modo da aprire il file all’interno dell’editor di testo Nano.

Fatto ciò, scorrete fino alla fine del file e incollate il codice riportato qui sotto:

Articolo successivo