Come trovare e scaricare nuovi sfondi per GNOME Linux

Come trovare e scaricare nuovi sfondi per GNOME Linux

Siete stanchi del solito wallpaper? All’interno di questa guida odierna vedremo come trovare e scaricare nuovi sfondi per GNOME Linux utilizzando un software chiamato Wonderwall.

Wonderwall: cos’è

Se volete trovare dei nuovi sfondi da applicare alla vostra distribuzione Linux con ambiente desktop GNOME, allora Wonderwall farà sicuramente al caso vostro. Si tratta di un desktop manager semplice da utilizzare che rende più facile la ricerca, il download e l’applicazione di nuovi sfondi sul vostro computer. Wonderwall dovrebbe funzionare anche su altre distro Linux basate su GNOME ma purtroppo lo sviluppatore non fa alcuna menzione riguardo a ciò.

Come installare Wonderwall su Linux

L’applicazione viene distribuita dagli sviluppatori tramite due soluzioni per Ubuntu e Debian: pacchetto DEB e pacchetto Snap. Di seguito, trovate le istruzioni per procedere con l’installazione.

Pacchetto DEB

Se volete installare il desktop manager sul vostro PC Ubuntu o Debian, allora potete sfruttare il pacchetto DEB ufficiale. Dunque, la prima operazione da effettuare è quella di reperire il file tramite questo link e dopodiché aprite il terminale e spostate la sessione nella cartella Download tramite il comando cd ~/Download.

A questo punto, utilizzate lo strumento dpkg per avviare il processo di installazione di Wonderwall su Ubuntu/Debian tramite il comando sudo dpkg -i wonderwall_latest_amd64.deb. Dopo aver fatto l’installazione, vi consigliamo di eseguire sudo apt install -f per correggere eventuali problemi di dipendenze che potrebbero essersi verificati durante l’operazione.

Snap

Se cercate una soluzione più veloce per installare Wonderwall su Linux, allora vi consigliamo di sfruttare il pacchetto ufficiale Snap. Tuttavia, è necessario abilitare prima il runtime di Snap. Se non sapete come fare, seguite le indicazioni presenti nel nostro tutorial allegato qui sotto.

Come usare e installare pacchetti Snap su Linux 1

In alternativa, potete scaricare l’applicazione direttamente dallo

Articolo successivo